Kimi Raikkonen: chiamata McLaren

Se la Ferrari prende Alonso, la McLaren richiama Kimi Raikkonen a sostituire Heikki Kovalainen

da , il

    I tasselli vanno ad incastrarsi alla perfezione. E quello che sembrava un rebus complicatissimo, adesso trova soluzioni naturali, inevitabili. La Ferrari prende Fernando Alonso e manda via Kimi Raikkonen che torna in McLaren dove, stufi di Kovalainen, vogliono riprovare a gestire un dream-team.

    MCLAREN MERCEDES. C’è più Mercedes che McLaren dietro all’operazione. Il ritorno di Kimi Raikkonen a Woking pare sia supportato fortemente da Norbert Haug che ha recentemente dichiarato:“Con Raikkonen abbiamo lavorato 5 anni e penso sia stato un periodo positivo. Bisogna fare il possibile per assicurarsi i piloti migliori . Avremmo dovuto vincere 2 Mondiali con Kimi – ha ricordato il boss di Mercedes Motorsport - Uno l’abbiamo sfiorato nel 2003, abbiamo mancato l’obiettivo per 2 punti. Una rottura del motore è stata determinante, altrimenti ce l’avremmo fatta. Avremmo potuto riuscirci anche nel 2005 ma i propulsori allora non erano validi e affidabili come lo sono ora. Ho un buon rapporto con Kimi e sono sicuro che lui direbbe lo stesso”. Il deluso della situazione risponde al nome di Heikki Kovalainen. D’altronde i risultati del finlandese di ripiego non hanno mai dato l’impressione al team di essere quella corazzata schiacciasassi che, invece, con Alonso ed Hamilton aveva creato scompiglio nel complicato anno 2007. Con uno spirito più quieto come quello dell’omino di ghiaccio, a Woking si dicono convinti di aver trovato la quadratura del cerchio. botte piena e moglie ubriaca.

    SEBASTIEN LOEB. Restando in tema di mercato piloti, riportiamo una notizia riguardante Sebastian Loeb. Il fenomeno del Rally sembra ancora una volta vicino al debutto in Formula 1 con la Toro Rosso. L’appuntamento designato dovrebbe essere il GP di Abu Dhabi di fine stagione. Vista la difficoltà nel guidare queste monoposto, sarà impossibile per lui mettersi in mostra. Ad ogni modo, per cercare di farsi trovare il più in forma possibile, il pilota francese potrebbe allenarsi prima con le GP2.