Kimi Raikkonen difende Lewis Hamilton dalle critiche:”E’ colpa della McLaren”

Kimi Raikkonen difende Hamilton:"E' colpa della McLaren"

da , il

    Kimi Raikkonen difende Hamilton:"E' colpa della McLaren"

    E’ Kimi Raikkonen, in un’intervista al Daily Mirror, a scendere in campo a sorpresa per difendere Lewis Hamilton dalle critiche ricevute dopo gli ultimi due Gran Premi dove ha raccolto solo 4 punti mondiali ed ha commesso più di un errore.

    Secondo il campione del mondo, la colpa non è assolutamente del collega anglocaraibico ma della McLaren Mercedes. Più in generale, per Raikkonen, è più facile commettere errori quando la macchina non è a posto e si fatica a tirare fuori le prestazioni desiderate.

    Dopo la grande gara d’esordio, in molti si aspettavano di vedere il solito Hamilton ammirato nel 2007, ma a Sepang non è andato oltre il quinto posto ed in Bahrain ha addirittura respirato il puzzo dei gas di scarico di Fisichella, ha sbagliato la partenza ed ha tamponato Alonso non riuscendo neanche ad entrare in zona punti.

    In conseguenza di ciò, molte critiche gli sono piovute addosso e si è visto portar via da Kimi Raikkonen il primato nella classifica mondiale.

    “Lewis non ha fatto molti errori lo scorso anno - ha spiegato il finlandese delle Ferrari mostrandosi indirettamente in disaccordo con i critici – il che dimostra che sa essere un pilota costante. Quest’anno non è in una situazione di forza con la macchina e questo spiega quello che gli è accaduto. E’ normale che se non hai un buon pacchetto sei costretto a spingere al massimo, rischiando di più”.