Kimi Raikkonen: due volte gregario. E basta!

la ferrari si prepara al gran premio della cina 2008 con due obiettivi da raggiungere: titolo piloti e titolo costruttori

da , il

    Kimi Raikkonen cambia atteggiamento. Col senno di poi si può notare quante occasioni avrebbe avuto di tornare in corsa se solo, pur non brillando, non avesse registrato 4 zeri consecutivi ma, perso il mondiale matematicamente, non usa più mezzi termini ed approfitta di ogni intervista per ribadire la sua completa disponibilità ad aiutare Felipe Massa e la Ferrari.

    DUE GP DA GREGARIO. “Ho detto sayonara al titolo mondiale. E’ un dato di fatto - ammette Raikkonen – per cui adesso il mio compito è aiutare la Ferrari e Felipe Massa. Per questo motivo, anche se personalmente non avevo nulla da perdere, al Fuji non ho rischiato più di tanto nel duello con Kubica. Troppi punti sono stati persi ed un terzo posto era comunque qualcosa di positivo. Certo – ribadisce il finlandese che dopo averne subite tante molla la sua solita indifferenza – non ho capito cosa volessero fare quelli della McLaren alla prima curva con quel casino! Il risultato è che mi sono trovato per l’ennesima volta con una gara rovinata ed è stato un vero peccato perché al Fuji la macchina andava benissimo e avrei potuto vincere”.

    UNA VITA DA CAMPIONE. Nel 2009 vederemo un Raikkonen diverso. Ci saranno molti cambiamenti regolamentari e per lui la Ferrari ha studiato un piano di test intensivo in modo tale che i problemi avuti nel trovare il giusto feeling con la macchina siano superati. “In un solo mese Raikkonen percorrerà l’equivalente di 30 Gran Premi” spiega il progettista della F2009 Aldo Costa il quale non nasconde affatto come il Cavallino sia ansioso di ritrovare il campione del 2007. Dal canto suo il finlandese non vede l’ora di ripartire:“Ci saranno molte novità e spero che queste vadano incontro alle mie caratteristiche. Purtroppo quest’anno ho sofferto particolarmente alcuni problemi della macchina che, pur velocissima, era molto sensibile alle variazioni climatiche che ne condizionavano le prestazioni”.

    MASSA RIPROVA CON LA DOPPIETTA. Con la fiducia piena della squadra sulle sue possibilità e con l’appoggio incondizionati di Raikkonen, Felipe Massa si appresta ad affrontare il GP della Cina con grandi aspettative:“La F2008 dovrebbe andare molto bene a Shangai e noi siamo molto concentrati. Anche il clima non dovrebbe giocarci brutti scherzi per cui spero che arrivi finalmente la doppietta che tutti noi cerchiamo. Ne volevamo 3 ma a conti fatti potrebbe bastarcene soltanto una. E questa è l’occasione giusta”.