Kimi Raikkonen torna in F1 come tester?

Formula 1: la Pirelli sta cercando di convincere Kimi Raikkonen a testare gli pneumatici che equipaggeranno le monoposto di F1 dal 2011

da , il

    Kimi Raikkonen torna in F1

    Kimi Raikkonen torna in Formula 1 come pilota tester? Sembrerebbe di sì. Almeno stando alla volontà della Pirelli. L’azienda italiana, ottenuto dalla FIA il compito di fornire gli pneumatici per la stagione 2011 di F1 si sta già muovendo per ottenere una vettura sulla quale montare le proprie coperture sperimentali. Il secondo passo è quello di girare su una pista vera simulando tutte le sollecitazioni del caso. Per fare questo è normale che ci voglia un tipo dal piede pesante e dalla notevole esperienza nonché slegato da ogni scuderia attualmente impegnata nel campionato. Kimi Raikkonen, insomma, sembra il candidato ideale.

    KIMI RAIKKONEN. Kimi Raikkonen, perché sì? Innanzitutto perché il finlandese non è ufficialmente legato a nessuna scuderia. In secondo luogo perché stiamo parlando di un campione del mondo con quasi dieci stagioni di F1 alle spalle. Inoltre, siamo di fronte ad un pilota che sicuramente non si tira indietro quando c’è da spremere a fondo il pacchetto di una monoposto per farne emergere pregi e difetti. Gomme comprese. Kimi Raikkonen, perché no? Partiamo da qui: Glielo hanno chiesto se abbia voglia di accettare un lavoro ingrato e noioso come quello del tester? Le sue scelte passate hanno dimostrato che per lui viene al primo posto il divertimento. Poi i soldi. Perché dovrebbe accettare di fare il collaudatore per le gomme Pirelli? Secondariamente, se in Ferrari si sono lamentati della sua scarsa loquacità, il gommista italiano non andrebbe incontro allo stesso problema? Infine, accettare questo incarico vorrebbe dire rinunciare ad un altro anno di F1. Quindi allontanarsi per sempre da quel mondo.

    PIRELLI. Detto dei pro e dei contro sull’idea di Raikkonen tester Pirelli, ribadiamo che l’azienda milanese è alla ricerca di un nome che dia subito l’idea del livello di impegno che stanno mettendo nella nuova missione. La Mercedes aveva offerto Heidfeld ma per evitare vantaggi e polemiche, il tedesco è stato scartato. I primi test su asfalto delle nuove coperture inizieranno tra poco più di un mesetto. A tal proposito, il manager del finlandese ha dichiarato:“Attualmente Kimi è totalmente concentrato su ciò che sta facendo. Ma se Pirelli si avvicina a noi, naturalmente ne parleremo. Poi, dipenderà dall’interesse di Kimi per questo tipo di sfida e dal modo in cui questa si riuscirà ad inserire nella sua agenda”.

    Foto: rallybuzz.com