La BMW nel campionato 2009 di Superbike con la S1000RR

presentata alla stampa la nuova arma della BMW per partecipare al campionato Superbike

da , il

    BMW S1000RR

    La chiamano, tra gli appassionati, la Mucca.

    Da sempre la BMW è simbolo di affidabilità teutonica da utilizzare per girare il mondo su due ruote o per affrontare raid estremi nell’Africa più selvaggia. Fascino, esclusività e prezzo sono le caratteristiche più evidenti delle moto bavaresi. Ma ora da Monaco vogliono stupire tutti costruendo una 4 cilindri in linea, supersportiva, per partecipare al campionato Superbike nel 2009.

    Ormai è ufficiale: anche l’Elica scende in campo, o meglio in pista, nel campionato forse più bello e sicuramente più seguito dai veri appassionati delle due ruote. La S 1000 RR, questo il nome della supersport tedesca, verrà presentata al salone di Colonia, ma la versone che gareggierà è gia pronta.

    I vertici della BMW credono molto nel progetto racing, Hendrik von Kuenheim, direttore generale BMW Motorrad ha dichiarato: “siamo pienamente coscienti della sfida che abbiamo accettato, in questa categoria soprattutto i giapponesi hanno un vantaggio di esperienza di circa 20 anni. Ma già questo ci stimola. Sin dall’inizio vogliamo misurarci in questo segmento con i principali concorrenti. Noi siamo certi di poter partecipare l’anno prossimo al Campionato Mondiale Superbike con un pacchetto convincente e di offrire anche una moto di serie altrettanto convincente“.

    Sul motivo per il quale a Monaco hanno scelto la Superbike per gareggiare nel mondo della velocita il direttore generale BMW è molto chiaro: “semplicemente perchè è una serie seguita a livello internazionale, ed è il massimo per poter promuovere il proprio prodotto di serie. In più è maggiormente seguita dagli appassionati. Un aspetto unico, che nessun campionato può offrire. Non la MotoGP…“.

    La Motogp è il massimo che le competizioni su due ruote possano offrire, ma se vuoi vendere le moto agli appassionati devi competere ad alti livelli in Superbike. E la BMW, che è già leader nel mercato italiano tra i mototuristi, potrebbe sfondare anche tra i pistaioli più convinti.