Sebastian Vettel compie 30 anni, la carriera e i trionfi del tedesco in Formula 1 [FOTO]

Il pilota della Ferrari festeggia il suo compleanno. Vettel compie oggi 30 anni. La carriera del tedesco con i suoi trionfi e record da quando corre nel mondiale di F1.

da , il

    Sebastian Vettel compie 30 anni. Traguardo importante per la vita di un uomo e di un atleta. La carriera è stata finora ricca di trionfi e successi. I numeri di Sebastian Vettel, sopratutto ad inizio carriera, sono stati impressionanti e ricchi di record.

    Quest’anno Vettel è tornato ad essere in lotta per il titolo e dopo otto gare conduce i giochi con 153 punti, tre vittorie e altri tre podi all’attivo. Un inizio di campionato incoraggiante che riportano alla ribalta il forte tedesco di Heppenheim. Oggi è il suo compleanno, spegnerà 30 candeline. Il tedesco non è più giovanissimo, ma ha ancora davanti molti anni in F1. Il suo mito, Michael Schumacher, è distante appena tre titoli mondiali. Se quest’anno riuscisse a battere Lewis Hamilton e riportare la corona di campione del mondo a Maranello, raggiungerebbe un mostro sacro come Manuel Fangio a quota 5 mondiali vinti.

    Come abbiamo detto, l’asso tedesco vanta diversi primati difficilmente battibili: oltre ad essere il più giovane vincitore del campionato del mondo è anche il driver che in età meno avanzata ha ottenuto una pole position, un successo in gara e il maggior numero di punti in una singola stagione. Fin dagli albori della sua carriera si era capito che quel biondino, venuto dalla Germania, avrebbe fatto molta strada in Formula 1. Se non bastassero i record in gioventù, Vettel ha continuato a polverizzare record ai tempi della Red Bull. Il tedesco ha il record del maggior numero di pole position in una singola stagione (15, nel 2011) e di gran premi vinti consecutivamente (9 nel 2013).

    Insomma un vero e proprio cannibale che ha monopolizzato la Formula 1 dal 2010 al 2013. Dal suo esordio nel 2007, alla guida della Toro Rosso, sono passate quasi 11 stagioni. 4 titoli Mondiali conquistati (2010, 2011, 2012, 2013), un secondo posto nel 2009, un terzo nel 2015, 45 vittorie, 92 podi e 47 pole position, 29 giri veloci e oltre 2200 punti conquistati. Leggendo questi numeri si può capire il motivo per cui in Ferrari sono sicuri che Vettel riporterà prima o poi il titolo a Maranello.

    Scelto dalla Red Bull quando ancora era un ragazzino, ha iniziato come collaudatore della Toro Rosso nel 2006. Il giovane tedesco ci sapeva fare e l’anno successivo fu impiegato part-time nelle ultime gare stagionali. Un quarto posto in Turchia e primi 6 punti iridati. Dal 2008 divenne pilota ufficiale della Toro Rosso. L’inizio fu pessimo con 4 ritiri e un 17 esimo posto. A Monaco arrivò il quinto posto e a Monza la prima vittoria in F1. Chiuse la stagione con 35 punti e l’ottavo posto nel Mondiale. La Red Bull credette subito in lui nel 2009 guidò la monoposto del team austriaco. Sebastian Vettel non deluse le attese, vinse 4 gare (Cina, Gran Bretagna, Giappone, Abu Dhabi), conquistò 4 podi e chiuse al secondo posto il Mondiale dietro alla Brawn Gp di Button. La Red Bull cresceva insieme a Vettel e dal 2010 iniziò a macinare vittorie e titoli. Il 2010 arrivarono altre cinque vittorie e il primo titolo Mondiale.

    L’anno successivo, Vettel fece una stagione strepitosa con 11 vittorie, 5 secondi posti e 1 terzo posto su 19 gare. Numeri veramente impressionanti. Il 2012 fece un inizio in sordina e Fernando Alonso pensò di poter conquistare il titolo. 4 vittorie, un secondo e un terzo posto nelle ultime sette gare gli regalarono il terzo titolo mondiale. Nel 2013 Vettel fece il record di vittorie stagionali fermandosi a 13 come il totem di Michael Schumacher. A fine anno arrivò il quarto titolo mondiale. Nel 2014 la Red Bull non è stata quella macchina competitiva che ci si aspettava e Vettel ha dovuto faticare non poco, ritrovandosi spesso alle spalle del compagno di squadra Ricciardo. Nessuna vittoria e 3 podi sono il suo bottino.

    Nel 2015 la nuova sfida in Ferrari. La prima stagione è convincente con tre vittorie e altri 10 podi. A fine anno è terzo con 278 punti. La stagione 2016 doveva essere quella del titolo, ma la Ferrari non è competitiva e la Mercedes domina dall’inizio alla fine. Vettel soffre, non vince nessuna gara e chiude il campionato al quarto posto con all’attivo 7 podi. Quest’anno il tedesco, a bordo della Ferrari SF70H, è tornato vincente. Nelle prime otto gare sono già arrivate tre vittorie e tre secondi posti. Vettel è il leader della classifica iridata. Il sogno del quinto titolo sembra essere alla portata, ma dovrà cercare di placare i bollenti spiriti nella lotta con Lewis Hamilton.

    La redazione di Derapate augura un felice compleanno al pilota tedesco della Ferrari!