La McLaren-Mercedes conquista l’India

La Force India annuncia ufficialmente l'accordo con la McLaren Mercedes dal 2009 per la fornitura dei motori ed anche per quella di cambio, sistema idraulico e KERS

da , il

    A pochi giorni dall’addio alla Ferrari, la Force India conferma l’accordo con la McLaren Mercedes per la fornitura dei motori durante la stagione 2009. C’è di più: la scuderia ex-Jordan-Midland-Spyker prenderà dagli anglo-tedeschi anche il cambio, il sistema idraulico ed il KERS.

    MALLYA AL TIMONE. Sarà il magnate indiano a guidare in prima persona il team dalle grandi ambizioni. La sua mano pesante si è già vista: via Colin Kolles, Mike Gascoyne e fine della relazione con la Ferrari in anticipo di un anno rispetto all’esistente contratto. Quello con la Mercedes, invece, sembra destinato a durare a lungo nel tempo. Tant’è che ad oggi non è stata neanche comunicata la data di scadenza.

    TEAM B MCLAREN? In attesa che venga regolamentata dalla Federazione la vendita di telai ed eventualmente accettata la possibilità che ci siano veri e propri team clienti, la McLaren-Mercedes mette con la Force India un bel mattone in questa direzione dopo la fallimentare esperienza Prodrive. Oltre alle tanti componenti della vettura, infatti, in un’ottica di costante crescita a livello prestazionale, i tecnici al servizio di Mallya potranno utilizzare il centro di sviluppo aerodinamico di Brackley in Inghilterra.

    OBIETTIVI AMBIZIOSI. “Dopo un anno di apprendistato – spiega il boss Vijay Mallya – siamo in grado di compiere un salto di qualità. La collaborazione con un colosso come la Mercedes ed un team come la McLaren che è da sempre protagonista in F1, ci dà grandissime garanzie. Abbiamo sempre detto che non siamo qui per fare numero ma per raggiungere traguardi ambiziosi”. Il sogno neanche troppo segreto del capo della Kingfisher è quello di trionfare nel primo GP d’India, in programma nel 2010.