La Storia del Motociclismo. La “Sfida” di Giacomo Agostini [parte I]

La Storia del Motociclismo. La “Sfida” di Giacomo Agostini [parte I]

La Storia del Motociclismo

da in Giacomo Agostini, Tutto Moto
Ultimo aggiornamento:
    La Storia del Motociclismo. La “Sfida” di Giacomo Agostini [parte I]

    Giacomo “Ago” Agostini.

    Si potrebbe evitare di aggiungere qualunque altra parola, commento, considerazione, immagine, pensiero.

    Il nome, quel nome parla da sè.

    La Classe, il Talento, la Passione.

    Abbiamo deciso di iniziare l’anno con il più forte Centauro di sempre, italiano, vincente, appassionato, ruggente, esemplare: Giacomo Agostini.

    Parlare di lui è come fare un balzo all’indietro e rivivere momenti ed emozioni di quarant’anni fa come fossero attuali, proprie del 2008.

    Classe 1942, Agostini fece delle sua carriera un lingotto d’oro, luccicante da ogni punto la si guardi, tante furono le sue vittorie e i suoi trionfi.
    Il battesimo con il mondo delle due ruote avvenne relativamente presto, anche se per il debutto nelle competizioni Ago dovette attendere la maggiore età.
    Le primissime vittorie in sella ad una Moto Morini catapultarono subito Ago nel panorama delle Grandi Corse, legandosi indissolubilmente al nome dell’ Agusta, nonostante il successivo passaggio sotto l’egida nipponica che lo vide gareggiare con una nascente Yamaha due tempi.

    Celeberrime le sfide con i più grandi nomi del Motociclismo anni ’60 e ’70, Ago detiene ancora oggi record di vittorie imbattuti ed è inossidabile punto di riferimento per le nuove leve di centauri.

    Uomo ponderato, centauro geniale, persona di un’educazione d’altri tempi, opinionista intenditore, Giacomo Agostini non è mai apparso fuori posto e ancora oggi continua a stupire per talento, intelligenza, serietà.

    Esemplare, sotto ogni punto di vista.

    298

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Giacomo AgostiniTutto Moto
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI