La Storia del Motociclismo. Renzo Pasolini, una Sfida vinta e poi soffiata via [parte I]

La Storia del Motociclismo. Renzo Pasolini, una Sfida vinta e poi soffiata via [parte I]

La Storia del Motociclismo

da in Giacomo Agostini, Incidenti MotoGP, Tutto Moto
Ultimo aggiornamento:
    La Storia del Motociclismo. Renzo Pasolini, una Sfida vinta e poi soffiata via [parte I]

    Renzo “Paso” Pasolini.
    Il Cavaliere dell’ Impossibile.

    Così è ricordato Renzo Pasolini, centauro-leggenda degli anni ’70, celeberrimo per i suoi duelli con i più grandi motociclisti dell’epoca, primo tra tutti Agostini, e scomparso prematuramente sulla pista di Monza il 20 maggio 1973 durante il GP delle Nazioni insieme al compianto Jarno Saarinen.

    Una fine triste e inaspettata che getterà sconforto su tutti i piloti di quella competizione e che verrà ricordata negli annali del Motociclismo come un terriile incidente, probabilmente evitabile.

    Romagnolo purosangue, Renzo Pasolini nacque a Rimini il 18 Luglio 1938, ed il suo destino motoristico sembrò già segnato fin d’allora: suo padre Massimo, infatti, era stato uno dei più apprezzati piloti italiani negli anni attorno alla seconda Guerra Mondiale, e nel 1956 aveva anche stabilito i record mondiali del chilometro e del miglio con partenza lanciata per la classe 75cm3, con una Aermacchi. Nonostante un padre velocista, però, Pasolini si dedicò agli inizi al motocross, nel 1958, ma dopo poco tempo passò all’asfalto, la specialità che gli avrebbe regalato le maggiori soddisfazioni.

    I primi risultati importanti sono due vittorie nella 175 cadetti, nel 1962, mentre appena due anni dopo è la volta della riscossa: Renzo conquista una vittoria e diversi piazzamenti nella 175 junior, guadagnandosi così a pieno titolo la licenza senior.

    E’ la volta dell’ Aermacchi ufficiale, con cui Renzo disputa un mondiale, correndo in 250, 350 e 500cc, facendosi onore.

    A fine stagione ci sarà il passaggio in Benelli, la marca che lo consacrerà nella Storia.

    [...continua...]

    295

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Giacomo AgostiniIncidenti MotoGPTutto Moto