Le 5 moto più rubate in Italia: la classifica

Una classifica delle 5 moto più rubate in Italia. Chi vincerà questa triste classifica? Ci sono tutte le più importanti case motociclistiche.

da , il

    Scopriamo la classifica delle 5 moto più rubate in Italia. Per curiosità o per mettere in guardia eventuali acquirenti, periodicamente ci troviamo a dover stilare la triste classifica di quali siano le moto più rubate in Italia. In un mondo nel quale dobbiamo mettere in preventivo l’eventualità di scendere in strada e non ritrovare l’amata due ruote (o peggio….), un tale elenco può permettere di orientare meglio l’ignaro motociclista che si appresta a saltare in sella alla sua nuova moto. Vediamo quali sono le 5 più rubate.

    Kawasaki Z750

    Regina delle naked ed appetibile ai malintenzionati, la Kawasaki Z750 si posiziona all’ultimo posto della classifica. La naked di Akashi ha venduto molti esemplari, e questo in parte lascia presupporre un mercato di pezzi di ricambio molto florido, alimentato in parte da quelli provenienti dalle moto rubate. Purtroppo la percentuale di ritrovamenti è solo del 16%.

    Honda Hornet

    Saliamo di una posizione e troviamo un’altra naked, segno che questa tipologia di moto è ampiamente ricercata dai malviventi. Parliamo della Honda Hornet, ampliando però il discorso a tutte le versioni e tutte le cilindrate prodotte. La percentuale di ritrovamento di questa “nuda” è del 26% circa.

    Suzuki GSX-R

    Ultima posizione del podio, anche se negativo, la occupa una sportiva: Suzuki GSX-R. Anche qui, come la Honda Hornet, valutiamo tutte le cilindrate prodotte, quindi sia la 600 sia la 750 sia la 1000. Purtroppo la percentuale di ritrovamento in questo caso scende solo al 12%, nonostante le unità rubate siano notevoli.

    Yamaha YZF-R1

    Siamo alla seconda posizione ed ancora una sportiva è chiamata in causa: dalla Suzuki alla Yamaha, perchè la medaglia d’argento se la aggiudica la YZF-R1, sportiva di punta della casa dei tre diapason. Non buone le notizie per gli appassionati, proprietari o intenzionati acquirenti, perchè la percentuale di ritrovamenti è di poco sotto al 15%.

    Honda CBR RR

    Siamo arrivati al primo posto della classifica, occupato da un’altra Honda: CBR RR, nelle varianti di tutte le cilindrate. E’ evidente quindi che i malintenzionati preferiscono le sportive, probabilmente per questioni di mercato parallelo di componenti usate, ma in ogni caso la percentuale di ritrovamente di questi modelli è di poco più del 15%.