Le chance di Macho

Le chance di Macho a Valencia

da , il

    Il 2006 non è stato certo l’anno fortunato di Marco “macho” Melandri. Risultati altalenanti, Honda forse troppo avara in certe occasioni, e brutte cadute hanno minato Marco nel fisico, ma non nel morale.

    L’ultima gara di Valencia voleva essere una cornice per mostrare che Melandri c’è e che, nonostante il titolo sia compromesso, il pilota ravennate può fare acora tanto.

    La fiducia è rimasta immutata, anche se il risultato di oggi non premia il talento del pilota italiano.

    Ecco infatti cos’ ha dichiarato Marco alla fine delle qualifiche in cui è giunto dodicesimo: “Non sono soddisfatto. Domani sarà una corsa durissima. Conto di fare una buona partenza perché abbiamo un ritmo di gara per arrivare nei primi sei. Purtroppo nelle qualifiche non sono riuscito a sfruttare al meglio la gomma per garantirmi un miglior piazzamento. Vorrei chiudere con un bel risultato e confermare la terza posizione in campionato“.

    Anche il compagno di squadra, Tony Elias, reduce dal suo fiammeggiante successo addirittura su Rossi, non ha fatto meglio della tredicesima posizione in griglia di partenza: “Non sono contento di questo risultato perché contavo di schierarmi più in avanti. Ma non voglio scoraggiarmi, in Portogallo ero partito quindicesimo e ho centrato la vittoria. Spero di fare una buona partenza in modo da recuperare posizioni nello schieramento. Il ritmo di gara è migliorato ma soffro ancora un po’ per mancanza di trazione”.

    I tifosi aspettano. E se domani salissero sul podio tre italiani?