Le Pagelle della MotoGP: Mugello 2007

Le Pagelle della MotoGP: Mugello 2007

da , il

    Valentino ROSSI: 10 e lode

    Talentuoso. La differenza rispetto a tutti gli altri è che quando la moto c’è e le gomme pure, Rossi non diventa vincente, ma imbattibile. Ennesima dimostrazione al Mugello. Immenso.

    Daniel PEDROSA: 8/9

    Terrestre. Lui ci prova, poverino. Con una moto costruita sartorialmente a sua immagine e un’intera scuderia che lavora solo per lui, Daniel fa il massimo. Peccato che questo non basti per raggiungere Rossi. Ma questo la Honda lo sa da moooolto tempo…. Volenteroso.

    Alex BARROS: 9 +

    Galvanizzato. Le (rare) volte che Barros azzecca una gara, diventa un ciclone. Ora bisogna migliorare la frequenza di vittoria: 1/100 è troppo poco. Incredulo.

    Casey STONER: 7 +

    Pensieroso. Che faccio, ci provo lo stesso anche se stavolta abbiamo toppato il setting, o lascio andar via Rossi senza pensarci troppo? Casey Stoner, dopo un primo momento di ottimismo, il pilota di Curri Curri capisce che non è giornata e abbraccia la seconda teoria, lottando per il mantenimento della posizio ne più che per l’attacco. Comprensivo (verso la Ducati che gli sta dando così tanto).

    John Hopkins: 7 +

    Determinato. “Rivelazioncina” della MotoGP 2007, John si butta nella mischia, e con una pillolina di coraggio prova anche a fare il colpaccio. Non male, l’importante è provarci. Lanciato!

    Tony ELIAS: 7 -

    Lamentoso. “Le mie gomme non gammano”, si lamenta Elias, anche se a fine gara porta a casa un buon risultato. Corso accelerato di “scelta delle gomme” e poi crediamo sia pronto per ripartire. Attendiamo Barcellona. Indeciso.

    Loris CAPIROSSI: 6

    Dubbioso. Le nuove modifiche fanno al caso suo, ma forse per il poco tempo avuto per provarle, Capirossi non fa un figurone al Mugello. Ci si aspetta decisamente di più da lui, ed è tanto tempo ormai che lo diciamo. Forza e Coraggio, Loris!

    Chris VERMEULEN: 6

    Di incoraggiamento. Dopo aver fatto la danza della pioggia, Chris finisce per bruciarsi (e bruciare le sue mire di vittoria) sotto il sole cocente. Forza e Coraggio #2. Quest’anno, con quella moto, può far bene. Ci proviamo, Chris?

    Marco MELANDRI: 5 – - – - -

    Insuff. Dare 4 ci dispiace perchè Marco è italiano, ha corso su pista italiana e la sua squadra italiana ce la sta mettendo tutta. Però…così non va. Rimandato.

    HAYDEN, HOFMANN, EDWARDS: 4/5

    NO. Abbiamo dato un 5 di grazia a Melandri, ora bisogna graziare anche gli altri. Però questo trio, per motivi diversi, non convince. Speriamo in Barcellona. Assenti.

    VERMEULEN, HAYDEN: 6 – - – - -

    Dubitativi. Hayden si sa perchè e merita un giudizio a parte. Gli altri due, invece, partecipano alla gara, ma senza una forte convinzione. Il proverbio “Chi ben comincia è a metà dell’opera” non sembra sia stato ricordato troppo bene, occorre un ripasso. Bene, ma si può fare decisamente di più. Disattenti.

    Per Hayden stesso voto, ma la situazione è estremamente diversa. L’avevamo già detto che, a modo suo, Hayden è stato un genio: ha riportato il gradino più alto del podio in casa Honda HRC e ha spalancato le porte del mercato americano alla casa alata. Ma ora che la missione è stata compiuta, Hayden e la sua moto non servono più. Spremuto e buttato. Che brutta fine per un campione del mondo in carica…

    NAKANO, JACQUE, ROBERTS JR, GUINTOLI, TAMADA: s.v.

    Assenti.

    YAMAHA: 9??

    Oracolo. E’ Valentino che la fa volare, o è la Yamaha che fa volare Valentino? Con questo dubbio amletico chiudiamo il giudizio. In ogni caso, la M1 di Rossi andava bene domenica. Step by Step, Day by Day…

    DUCATI: 8

    Quasi perfetta. Lontana dalla perfezione delle altre gare, non è comunque da buttare! Anzi! E’ solo che quando Valentino c’è… Ritenta, sarai più fortunata.

    HONDA: 9 (moto), 5 (strategia)

    Repetita iuvant. Siamo sicuri???

    SUZUKI: 8 +

    Passi da gigante. La moto va e il team riesce anche a motivare i suoi piloti. Questa è la strada per la vittoria!Congratulazioni!

    KAWASAKI, ILMOR, TEAM ROBERTS, TECH 3: media 5

    Non ci siamo.

    MICHELIN: 6/7

    Ni. Escludendo Rossi e Pedrosa, tutti gli altri montano la concorrente. Sveglia! Ora o mai più.

    BRIDGESTONE: 9

    Ok. Ci siamo. Stoner non ha azzeccato le gomme, ma la Bridgestone in generale c’è e dopo la F1, espugna anche la MotoGP…wow!