Lewis Hamilton entusiasta di Silverstone

Lewis Hamilton si è detto soddisfatto della conferma di Silverstone come sede del GP di Gran Bretagna, sognando di vincere il prossimo GP di casa davanti al suo prossimo compagno di squadra, nonchè connazionale e campione in carica, Jenson Button

da , il

    Il Campione del Mondo 2008, Lewis Hamilton, ha commentato con enorme entusiasmo la conferma di Silverstone come sede del GP di Gran Bretagna per i prossimi 17 anni.Entusiasmo giustificato anche dalla presenza nel box McLaren di un compagno di squadra della sua stessa nazionalità, vale a dire il campione del mondo in carica Jenson Button. Entrambi, il prossimo 11 luglio, daranno vita ad un grande duello davanti ai loro numerosi fans.

    Il pilota di origini caraibiche snobba, in qualche modo, il circuito di Donington Park, che avrebbe dovuto prenderne il posto e che nel 2010, quindi, ospiterà solo il Mondiale SBK, in seguito anche al trasferimento della MotoGP, insieme alle categorie minori, nella stessa Silverstone.

    E’ una fantastica notizia” ha dichiarato “Per prima cosa sono contento che la corsa inglese resti nel campionato 2010. In seconda battuta sono felice che la gara continui a Silverstone, l’atmosfera che si vive lì è impagabile. Io conservo splendidi ricordi qui. Ho vinto in Gp2 nel 2006, ho conquistato la pole nel 2007 e vinto l’anno successivo, quello del mio primo mondiale”. “La cosa più importante però, è il pubblico. E’ incredibile la loro passione, è il migliore al mondo. Questa notizia è il più bel regalo di Natale per loro“. Hamilton ha concluso, appunto, dicendo di sognare una doppietta McLaren nel GP in programma il prossimo 11 luglio, possibilmente con lui vincitore davanti a Button, in modo da tenere alta la bandiera della Union Jack.

    Finora, sul circuito amico vanta un ruolino di marcia tutto sommato positivo, con la vittoria del 2006 in GP2, il 3° posto del 2007 alle spalle dei suoi allora rivali per il titolo, Kimi Raikkonen e Fernando Alonso, dopo essere partito dalla pole position, e la straordinaria vittoria del 2008, sul bagnato, quando dominò pur partendo soltanto dalla 4° posizione (seconda fila), dando oltre 1 minuto di distacco ai suoi inseguitori, Nick Heidfeld e Rubens Barrichello, sul podio insieme a lui.

    Unica nota stonata, l’edizione 2009, causa McLaren ancora poco competitiva, che lo ha costretto a concludere la gara di casa solo al 16° posto, dovuto anche ad un’escursione fuori pista.