Lewis Hamilton: McLaren in difficoltà

Intervista a Lewis Hamilton sulla McLaren Mercedes ed il debutto nel campionato 2009 di Formula 1 previsto per il Gran Premio d'Australia

da , il

    Se persino il molleggiato Lewis Hamilton accusa il difficile momento, alla McLaren Mercedes sono messi davvero male. Pronosticando il suo risultato nel Gran Premio d’Australia, il campione del mondo mette l’ottimismo all’ultimo posto e preferisce guardare avanti, sperando di recuperare il gap dai rivali a stagione in corso.

    LEWIS HAMILTON. “Farò di tutto per partire in prima fila, ma se non dovessi riuscirci darò comunque tutto in gara” con questa voglia di provarci comunque, indipendentemente dai limiti del mezzo a sua disposizione, il campione del mondo in carica visualizza il primo Gran Premio della sua storia che correrà con il numero 1 sul musetto. “Ho guidato una McLaren negli ultimi due anni e in entrambe le stagioni il team ha sviluppato una macchina fantastica – ha dichiarato Hamilton spiegando che per la prima volta si troverà nella facile situazione di non avere particolari stress da parte di pubblico, tifosi, stampa, sponsor o squadra - Al momento la vettura di quest?anno è un po? indietro rispetto alle altre in termini di sviluppo ma sono assolutamente fiducioso che riusciremo a crescere e ad essere ancora più competitivi nel corso della stagione”.

    NORBERT HAUG. Se Hamilton confida nelle doti personali per risollevare le sorti della McLaren Mercedes in questo avvio di stagione, Norbert Haug è più razionale e pronostica un GP d’Australia ai limiti dell’umiliazione per il team campione del mondo piloti in carica:”Dopo i nostri risultati nei test, dobbiamo prepararci al fatto che a Melbourne potremmo partire nell’ultimo terzo della griglia” ha dichiarato il responsabile Mercedes spiegando che qualche segnale di ripresa potrebbe arrivare, ma non prima del ritorno in Europa “o forse anche dopo” ha ammesso Haug.

    HEIKKI KOVALAINEN. Più ottimista di Haug ed in linea con le parole di Hamilton è l’altro pilota Heikki Kovalainen:“Tutto il team e’ molto motivato e, mentre probabilmente non inizieremo la stagione da favoriti, lavoreremo giorno e notte per recuperare”. Il finlandese, al secondo anno in McLaren, spiega di amare molto il circuito dell’Albert Park, ottima location per riprendere la stagione:“E’ una pista che amo, un circuito in cui si deve attaccare con molto entusiasmo se si vuole trarre il meglio dalla vettura. Inoltre e’ piacevole il clima che accompagna ogni nuova stagione quando incontri tutti e condividi le esperienze dell’inverno sperando un’altra buona stagione”.

    Foto: www.gpupdate.net