Lewis Hamilton non piace ai vecchi della F1

Lewis Hamilton viene criticato da vecchi piloti della formula 1 perché con il suo atteggiamento sembra prendere tutti sottogamba

da , il

    Lewis Hamilton: ai vecchi non piace

    Altre critiche arrivano a Lewis Hamilton. Anche stavolta il pilota McLaren è bersagliato, più che dai suoi colleghi, da osservatori esterni che, per il loro trascorso in Formula 1, meritano il massimo rispetto. Trattasi, infatti, di Heinz Harald Frentzen e del campione del mondo 1997 Jacques Villeneuve.

    Il pilota ex-Williams e BAR-Honda, attualmente impegnato nella Speedcar Series ha voluto fare un confronto tra la sua esperienza e quella dell’anglcaraibico:“Quando debuttai in F1 nel 1996 ho esordito io a fianco di Damon Hill sapevo che ero la’ per imparare, e mi e’ sembrato anche giusto farlo, cosa che Hamilton non ha dimostrato, pur ritrovandosi in squadra con un due volte campione del mondo. Sarebbe stato giusto che Hamilton trattasse Alonso con un po’ piu’ di rispetto”.

    Quanto a Frentzen, il tedesco che ha guidato per molti anni con la Sauber, adesso rivitalizzata dalla cura BMW, ed è stato nel 2003 al fianco di Heidfeld, non ha dubbi:“Ad Hamilton preferisco Heidfeld. Quando ci sono tre squadre cosi’ vicine in termini di prestazioni, i piloti in grado di spingere lo sviluppo sono ancora piu’ importanti. Secondo me, e’ decisamente chiaro che Heidfeld sia il migliore”.

    Oltre ad un atteggiamento ritenuto troppo presuntuoso e prematuramente spavaldo, tra i motivi di malcontento da parte dei piloti rispetto ad Hamilton c’è anche il suo disinteresse per la GPDA. A tornare sul tema, dopo i commenti di De La Rosa, è il suo grande amico ed a lungo tempo rivale Nico Rosberg, il qualche chiede al vice campione del mondo un ripensamento:“Ovviamente deciderà da solo. Il mio consiglio però è quello di aderire. Penso sia un peccato che ci siano piloti importanti per la Formula 1 che non aderiscano alla GPDA”. Il riferimento indiretto è anche a Kimi Raikkonen, l’altro assente di lusso.