Lewis Hamilton, parla dopo i test: “Senza TC è più facile sbagliare, ma è anche più divertente”

Lewis Hamilton, parla dopo i test ed ammette che adesso è più facile sbagliare guidando senza il controllo di trazione elettronico nella sua mclaren

da , il

    Lewis Hamilton, parla dopo i test

    Test produttivi in casa McLaren. Tra Kovalainen, de la Rosa e Lewis Hamilton i chilometri percorsi a Jerez sono stati oltre 4000 in due sole settimane. In un’intervista apparsa sul sito ufficiale del team, il pilota anglocaraibico racconta le sue prime impressioni.

    La macchina sembra rispondere bene e la spy-story è alle spalle. Unico neo: le uscite di pista di Hamilton sulla sabbia che hanno danneggiato la vettura costringendo a concludere con qualche ora d’anticipo l’ulitimo giorno di test.

    - Come sono andati i test?

    LW:“Sono piuttosto soddisfatto. Ho lavorato sul TC, sulla gestione delle gomme e lo sviluppo vettura in generale. Solo l’ultimo giorno è stato un po’ difficoltoso per colpa del meteo che stranamente qui in Spagna non era dei migliori”.

    - Ti è sembrato pericoloso correre senza TC in condizioni di bagnato?

    LW:“Assolutamente no, è stato divertente. E’ stata la prima volta che guidavo in quelle condizioni. Senza TC è più dura perché la vettura è più nervosa soprattutto in ingresso di curva. Anche il freno motore conta. Col tempo, comunque, verrà tutto naturale per quanto guidare così risulti più complicato e porti facilmente a compiere errori”

    - Chi saranno quelli da battere quest’anno?

    LW:“Saranno gli stessi dello scorso anno ma è difficile dire adesso chi sarà veloce e chi no. Non sappiamo come stanno lavorando gli altri per cui dovremmo aspettare fino alla prima gara”

    - Come vedi le nuove partenze di gara senza aiuti elettronici?

    LW:“Da quello che ho potuto vedere dalle prove di partenza fatte al momento, il primo scatto è piuttosto buono. Al momento di accelerare ulteriormente si può avere un po’ di pattinamento ma non penso ci saranno problemi”.

    - Come ti trovi con Heikki Kovalainen?

    LW:“Mi trovo benissimo, probabilmente staremo insieme per almeno 4-5 anni e non potrebbe essere meglio!”

    - Quali sono stati i progressi fatti a poco più di una settimana dal lancio della MP4-23?

    LW:“Ritengo che sia stato un buon inizio. Se prendiamo lo scorso anno di questi tempi vediamo la differenza. Ance io ho imparato molto di più, sono più in forma e più esperto. La vettura è una evoluzione della MP4-22 e per molti aspetti si somigliano. Le differenze che ci sono non fanno altro che migliorarla e sono sicuro che i progressi continueranno anche nelle prosimma settimane grazie al lavoro che tutto il team sta facendo”

    - Rispetto allo scorso anno, senti di avere maggiori responsabilità nel guidare il team durante i test?

    LW:“Credo che la responsabilità vada divisa in modo uguale tra i piloti e i tester. Abbiamo stili di guida diversi ma tutti i nostri dati concorrono per portare avanti il lavoro al meglio”