Lewis Hamilton:’Non ho scuse per non vincere’

Lewis Hamilton ammette che nel 2008 sarà costretto a vincere perché non avrà più scuse

da , il

    Lewis Hamilton:'Non ho scuse per non vincere'

    Lewis Hamilton è rimasto un po’ in ombra nella settimana di test a Valencia. Il ragazzo, però, sembra non aver perso smalto e sfacciataggine. Tanto da azzardare affermazioni del tipo:“In caso di sconfitta, quest’anno non avrò scuse”

    “Lo scorso anno l’unica scusa che avevto era di essere debuttante e di vedere tutto per la prima volta – spiega il pilota anglocaraibico – Quest’anno continuerò ad imparare perché è sempre possibile sbagliare ma non c’è alcun motivo per cui non debba centrare il mio obiettivo”.

    Nonostante potesse vantare dei privilegi essendo il vicampione del mondo, Hamilton è contento di avere lo stesso trattamento del nuovo arrivato Kovalainen:“A me piace la correttezza e voglio che Heikki abbia le mie stesse opportunità perché se devo batterlo voglio che avvenga ad armi pari perché solo così puoi dimostrare di essere il migliore. Non voglio, quindi, nessun vantaggio”.

    Riferendosi, poi, ai tempi di Fernando Alonso, dice:“Credo di essermi guadagnato sul campo lo stesso trattamento suo. All’inizio lui pensava di essere il leader ma non credo che fosse giusto perché se siamo una squadra dobbiamo essere alla pari” “Lui - chiude l’intervista Hamilton con un filo di polemica - mi ha mostrato solo come un pilota di F1 non dovrebbe comportarsi”