Libere #1: sentiamo che si dice

Interviste dopo la prima giornata di Libere a Donington Park

da , il

    Non sembra essere convinto Max Biaggi, dopo le prove di oggi. Che lui avrà sicuramente visto da casa, visto che ormai ha dismesso la tuta da MotoGp per quest’anno, però qualcosa per restare perplessi c’è. Lo stupore maggiore è, per esempio, come mai Cardoso arrivi sempre ultimo.

    Forse forse un buon Biaggi poteva anche starci…. comunque.

    Sentiamo cosa hanno detto alcuni protagonisti della prima sessione di prove sul tracciato di Donington Park.

    - PRAMAC D’ANTIN -

    Ivan Silva

    “Sono abbastanza contento. Rispetto ad Assen, abbiamo mantenuto lo stesso distacco dai primi. Dobbiamo inoltre considerare che non avevo mai visto questo tracciato prima. La messa a punto della moto sembra buona mentre il materiale fornito dalla Dunlop risulta migliore di quello che avevamo ad Assen. Per il momento, fatico a trovare un buon ritmo da solo, una cosa dovuta sicuramente alle caratteristiche molto complesse di questa pista dato che, quando seguo qualcuno, le cose vanno molto meglio. Domani, abbiamo ancora del tempo a disposizione, mi abituerò meglio alla pista ed il mio obbiettivo è quello di riuscire ad aver un buon ritmo anche da solo”.

    Jose Luis Cardoso

    “Oggi abbiamo lavorato bene, ci siamo concentrati sulle gomme da gara e devo dire che ci sono stati dei miglioramenti, sono più costanti nel rendimento. Abbiamo lavorato in vista della gara ed il nostro ritmo non è male. Domani proveremo altri pneumatici e cercheremo di individuare il setting migliore per la moto. Sono sicuro che andrà tutto meglio, la pista mi piace molto, fa tutt’altro effetto rispetto a quando correvo con la 500″.

    - TEAM LCR HONDA -

    Casey Stoner

    “Abbiamo fatto dei progressi oggi ma ci manca ancora qualcosa per raggiungere il set up perfetto. Nel parte finale del secondo turno ho faticato un po’ con l’anteriore perché ero appena uscito con le coperture nuove e probabilmente abbiamo commesso qualche errore nella messa a punto. Il tracciato è molto veloce ma in sella alla MotoGP è davvero molto impegnativo. Siamo fortunati perché sino ad ora il tempo è stato clemente… speriamo che duri visto che quest’anno la pioggia ha segnato gran parte dei nostri week end!”.

    Lucio Cecchinello, Team Manager

    “Una partenza davvero positiva per Casey che ha fatto molti giri veloci e costanti: nell’ultima parte del tracciato è davvero impressionante! In entrambi i turn di prove si è classificato nei primi tre ma c’è ancora qualcosa da migliorare per essere al top in versione gara”.

    - KONICA MINOLTA -

    Makoto Tamada

    “Oggi sono abbastanza soddisfatto perché con le modifiche di setting apportate dopo la prima ora di prove libere, questo pomeriggio mi sono trovato molto più a mio agio, riuscendo a girare senza troppa difficoltà sul passo del 1’29. Domani ci potremo concentrare sui test di gomme per effettuare la scelta migliore per la gara. La posteriore, in particolare, dovrà essere valutata molto bene perché oggi abbiamo incontrato un gran caldo e anche per il resto del week-end la situazione meteo non dovrebbe cambiare”.

    Gianluca Montiron, Direttore Generale

    “Siamo decimi nelle prove libere del pomeriggio, ma il gap dal primo è ridotto a otto decimi di secondo. Tutto sommato abbiamo iniziato da una base soddisfacente questo week-end di gara. Adesso dobbiamo trovare il modo per ridurre lo svantaggio dai primi. Siamo determinati nel conseguire, a tutti i costi, una svolta positiva in questa fase del campionato. Domani il team cercherà come al solito di assistere Makoto nel miglior modo possibile dal punto di vista tecnico per consentirgli un ulteriore decisivo balzo in avanti in vista della gara di domenica”.

    - SUZUKI -

    John Hopkins

    “E’ stata una buona giornata. Siamo provando a trovare la miglior gomma possibile per domenica insieme alla Bridgestone. La moto si è comportata sino ad ora molto bene e la squadra sta lavorando sodo: tutto sembra positivo al momento. Abbiamo ancora alcuni dettagli da sistemare domani per essere più costanti, ma non vediamo l’ora di affrontare la sfida di questo week-end e sono convinto che ci divertiremo!”.

    Chris Vermeulen

    “E’ bello tornare a Donington dopo cinque anni. Il tracciato sembra molto più stretto ora che sono in sella ad una MotoGP, rispetto a quando ero in Supersport, e si va anche molto più veloci! Abbiamo provato alcune regolazioni inedite con il telaio, più che altro per trovare una buona aderenza all’anteriore, che mi è un po’ mancata negli ultimi due week-end. Per ora le cose sembrano andare bene, e nel pomeriggio abbiamo abbassato il nostro limite. Stiamo lavorando duramente con la Bridgestone, domani speriamo di essere ancora più veloci”.

    Paul Denning, Team Manager

    “E’ stata una ottima partenza, quella di questo Gran Premio. John si è rivelato molto consistente sin dai suoi primi giri e ha dimostrato subito che potrebbe essere un osso duro per tutti. La moto sembra adattarsi bene alla pista, adesso dobbiamo concentrarci sul potenziale per domenica. Chris ha pensato inizialmente a trovare le giuste traiettorie, e sono sicuro che domani progredirà ulteriormente”.