Loris Capirossi chiede scusa a Suzuki

Loris Capirossi chiede scusa al suo team Suzuki per la prestazione di lunedì scorso in Qatar

da , il

    Loris Capirossi chiede scusa.

    Un vero peccato il crash delle gara del Qatar che ha, di fatto, sgretolato il vantaggio del pilota italiano tanto che il centauro bolognese ha voluto chiedere scusa al suo team Suzuki. Ecco come.

    Loris Capirossi era partito benissimo. Semafori verdi e subito la conquista della seconda posizione. Poi, all’ ottavo giro, la scivolata di posizione che ha compromesso la gara facendogli perdere il podio virtuale, anche se sembra che questa situazione sia stata determinata da un deterioramento delle prestazioni della moto in seguito alle condizioni della pista.

    Sono davvero dispiaciuto per tutto il mio team – ha detto Loris Capirossi – Sono dispiaciuto perché per tutto l’ inverno abbiamo lavorato sodo ed è andato tutto bene, quindi adesso quello che è successo è difficile da accettare.

    Colpa del chattering, a quanto pare, che avrebbe afflitto la Suzuki di Loris fin dal warm up numero 2. Già, perchè pare che il giorno prima tutto fosse filato liscio come l’ olio.

    Paul Denning, big boss Suzuki, ha però dichiarato, andando incontro a quanto detto da Loris, che “Senza dubbio correre di lunedì è stata la cosa giusta per la MotoGP, anche se purtroppo le nostre Suzuki hanno lavorato molto diversamente rispetto a quanto avevamo visto durante tutto il week-end. Abbiamo sofferto di una grave mancanza di grip anteriore e di chattering, cose che hanno limitato il rendimento dei nostri piloti.

    Il che significa che Loris Capirossi è più che scusato.