Loris Capirossi delude all’Estoril ma non molla

Corsa deludente, quella del Gran Premio del Portogallo, per Loris Capirossi: un problema tecnico alla moto lo ha costretto ad abbandonare la gara alla ventesima tornata

da , il

    Corsa deludente, quella del Gran Premio del Portogallo, per Loris Capirossi: un problema tecnico alla moto lo ha costretto ad abbandonare la gara alla ventesima tornata. Ma l’italiano è ancora settimo in classifica mondiale e come sempre non molla.

    Il veterano della Suzuki, non considera la sua prestazione portoghese totalmente negativa: “La gara non è stata così negativa, fino a quando ho dovuto fermarmi! Avevo iniziato bene e giravo con il gruppo dei migliori fino a che ho perso il controllo della moto facendomi superare da qualche pilota,” ha commentato Capirossi nel dopo gara di Estoril, “Ho provato a recuperare il mio ritmo e riprendere Toni e Andrea, anche perché ero più veloce di loro. Purtroppo però ad un certo punto la moto ha iniziato a perdere potenza fino al punto di dover rientrare ai box. Un vero peccato perché avevamo lavorato moltissimo per questo GP.

    Loris si rivela in ottimista per quanto riguarda il proseguimento del motomondiale, dichiarando che “tutto continua a migliorare e stiamo già pensando alla prossima gara di Phillip Island.”

    Certo, lui è un’istituzione e in questo periodo di valzer di manubri resta tranquillo, ben saldo sulla sella della sua GSV-R Suzuki e confermato dalla casa giapponese anche per la prossima stagione di Motogp 2010, dove correrà al fianco del nuovo acquisto, lo spagnolo Alvaro Bautista.

    Insomma, per i nipponici Capirex non si tocca: il centauro continuerà a supportare il team Suzuki con la sua esperienza, nonché la tecnica e la grinta che da sempre lo contraddistinguono e ne fanno ancora un ottimo pilota nonostante il passare degli anni.