Loris Capirossi, riscatto a Laguna Seca

Loris Capirossi, dopo l'opaca prestazione di Assen, cerca di riscattare il suo nono posto con una gara che lo porti a raggiungere la top five dei piloti miglori

da , il

    Loris Capirossi non ha digerito il nono posto rimediato ad Assen e si proietta con la solita fiducia al prossimo appuntamento della Motogp, previsto nella mitica pista americana del cavatappi. In Olanda, Loris ha condotto una buona gara e se non ci fosse stato il contatto con Toni Elias, sarebbe fnito sesto.

    L’anno passato, Capirex giungeva in patria americana con i postumi della caduta patita ad Assen, ma quest’anno le cose sono andate in maniera diversa e Loris affronta il prossimo Gran Premio nel massimo della sua forma fisica:“Lo scorso anno non stavo al meglio fisicamente dopo l’incidente di Assen e tutti i cambi di direzione di Laguna Seca erano stati molto dolorosi”.

    Ora che la Suzuki ha ottenuto un nuovo porpulsore e sembra aver trovato la necessaria afidabilità, il centauro della moto in blu ha, una volta per tutte, definito l’obbiettivo stagionale di lottare con i piloti migliori: “quest’anno vado in USA in piena forma e la moto sembra migliorare ogni volta, quindi speriamo di essere ancora pronti a combattere per le posizioni di testa”.

    L’ottimismo che serpeggia nel box Rizla porta il buon Loris a sbilanciarsi attraverso le sue dichiarazioni: “la stagione è ancora lunga,c’è molta strada da fare e ora sono vicino alla top-five in campionato e certamente deve essere il nostro obiettivo.”