Lotus fa 500 GP: livrea in stile Angry Birds per Monaco

Formula 1: livrea speciale per la Lotus che nel GP di Monaco 2012 festeggia 500 gare in F1

da , il

    lotus f1 livrea angry birds

    Conoscete Angry Birds? E’ un videogioco che ha fatto recentemente segnare 1 miliardo di download. Un record. L’uccello arrabbiato già compare sul casco di Heikki Kovalainen. Ora l’investimento della Rovio, azienda produttrice del game, passa alla Lotus. Per celebrare questo incredibile successo e, contemporaneamente, i 500 GP di Formula 1 raggiunti dalla scuderia inglese, in occasione del weekend di Montecarlo sarà utilizzata una livrea speciale per la E20 di Kimi Raikkonen e Romain Grosjean. Nella foto in alto si può vedere un dettaglio in anteprima. Inoltre, a partire dal mercoledì 23 maggio, sulla pagina facebook del team di Enstone sarà possibile divertirsi con una versione speciale del gioco.

    Kimi Raikkonen: Monaco pista difficile

    Sebbene nel team Lotus ci sia un clima di grande gasamento e fiducia, Kimi Raikkonen non crede che il Gran Premio di Monaco sia il luogo giusto per concretizzare il potenziale a sua disposizione. “E’ un circuito diverso, difficile fare previsioni. Fino ad ora abbiamo fatto un ottimo lavoro ma c’è molto da migliorare – ha dichiarato il finlandese – Sono soddisfatto ma non al 100% perché non è ancora arrivata la vittoria. Quando si hanno certe occasioni, vanno colte al volo perché non sempre si ripresentano. La buona notizia per noi è che la vettura è stata competitiva un po’ dappertutto e se continueremo in questo modo, saremo ancora lì”.

    Romain Grosjean: casco speciale per Montecarlo

    casco romain grosjean celebrazioni monaco gp f1 2012

    Oltre alla livrea della Lotus, anche Romani Grosjean avrà un casco speciale con intenti celebrativi. I motivi sono due: da una parte c’è la volontà di ricordare i 500 GP festeggiati dalla Lotus; dall’altra c’è la voglia di onorare al meglio la gara più vicina alla Francia dell’intero calendario 2012 di F1. “Ho mantenuto un design molto simile al mio casco originale ma ho modificato i colori – ha spiegato Grosjean - ho scelto oro, rosso e bianco. Faccio tutto da solo. Mi piace molto. Penso che si adatti molto bene ai colori della E20. Per il resto della stagione - ha concluso il francese – ho in mente di presentarmi un altro paio di volte con dei colori speciali ma per il momento non dico altro, sarà una sorpresa”. A voi che ve ne pare? L’oro è un tributo alla Lotus ed il bianco ed il rosso a Montecarlo. Non è ben chiaro, quindi, dove sia la citazione alla Francia. Tuttavia l’effetto finale dovrebbe essere molto interessante, da apprezzare soprattutto con il pilota all’interno della monoposto.