Lotus: Grosjean arretrato di 5 posizioni in griglia nel prossimo GP

Formula 1: arriva già un verdetto in vista del GP di Germania 2012

da , il

    Lotus: Grosjean arretrato di 5 posizioni in griglia nel prossimo GP

    Tra una settimana la Formula 1 sarà ad Hockenheim per il Gran Premio di Germania. Nonostante i team non siano ancora approdati sul circuito tedesco, abbiamo già una notizia che riguarda la prossima griglia di partenza. Romain Grosjean sarà arretrato di cinque posizioni rispetto al risultato delle qualifiche per la sostituzione anticipata del cambio della sua Lotus. Durante l’ultimo Gran Premio di Gran Bretagna a Silverstone, infatti, i tecnici di Enstone hanno rilevato un malfunzionamento della componente. Fortunatamente il pilota svizzero di passaporto francese è riuscito a concludere la gara portando a casa punti importanti ma, con meno soddisfazione, una volta tornano al box, ha appreso che il prossimo weekend sarebbe potuto cominciare per lui in salita. La conferma è arrivata oggi.

    GP Germania F1 2012: Grosjean retrocesso

    A dare la notizia è stato James Allison:“Abbiamo avuto fortuna perché il problema tecnico poteva presentarsi nelle prime fasi di gara. In quel caso sarebbe stato difficile per Romain vedere la bandiera a scacchi”. Il direttore tecnico del team Lotus la prende con filosofia:“Adesso dobbiamo accettare una retrocessione di cinque posizioni in griglia di partenza ma a Silverstone abbiamo visto che per Grosjean non è un problema partire indietro”. I maligni fanno già notare, con un pizzico di sarcasmo, che il più felice di tutti nell’apprendere questa novità sarà l’altro pilota Lotus. Kimi Raikkonen, infatti, senza troppi patemi, potrà finalmente soffrire meno del solito nel confronto con Romain Grosjean sul giro secco.

    FIA, scalino sul muso: resta o sparisce?

    La FIA si sta mostrando particolarmente attenta nel far rispettare le regole e nell’intervenire qualora qualcosa non sia del tutto chiara. Sulla retrocessione di cinque posizioni in griglia di partenza per la sostituzione anticipata del cambio rispetto alla durata prevista di 5 Gran Premi, nessuno ha mai avuto da discutere. Un tema che si prospetta decisamente caldo in ottica 2013 è, invece, lo scalino sul muso. La Federazione vorrebbe vietarlo per far sì che scendano in pista monoposto più aggraziate dal punto di vista estetico. Il team di Formula 1, al contrario, puntano alla riconferma della soluzione per non dover nuovamente stravolgere il lavoro fatto sull’anteriore della monoposto. Il paddock si divide: c’è chi guarda alla sostanza e ritiene che nulla debba essere toccato. C’è chi vorrebbe accontentare i tifosi dando loro monoposto più filanti ed esteticamente gradevoli. Voi da che parte state?