Lotus: Raikkonen già pensa al 2013

Formula 1: il Gruppo Lotus esce dal team Lotus di F1 ma lascia intatto il nome della scuderia

da , il

    Lotus marchio team f1

    In casa Lotus non c’è pace. Lo scorso anno c’erano ben due scuderie di Formula 1 che si chiamavano allo stesso modo. Dal 2012, la disputa si è conclusa ma continuano i problemi. Il punto è che ci sono due entità separate: da una parte il marchio Lotus, quello che risiede ad Enstone nel team ex-Renault e dall’altra il Gruppo Lotus, ex-Caterham, per intenderci. Il Gruppo, è notizia delle ultime ore, anche a causa di difficoltà economiche, ha deciso di non essere sponsor del team di Raikkonen e Grosjean. Non per questo, però, la scuderia di proprietà del gruppo di investimenti Genii Capital a cui fa capo Gerard Lopez si trova impossibilitata a mantenere il marchio Lotus sulle proprie monoposto nero-oro.

    Lotus non più Lotus: pur sempre Lotus

    Il nome Lotus resta in Formula 1. Ma senza il supporto del Gruppo Lotus. Il Gruppo è, infatti, di proprietà della malese Proton che è stata acquisita dalla DRB-Hicom automotive e non ha fatto valere l’opzione che le avrebbe permesso di acquisire il 50% della scuderia di Formula 1. Questo intrigo finanziario potrebbe essere persino una buona notizia per il team di Enstone che, di fatto, si trova con le mani libere per usare il marchio Lotus senza più dover scendere a compromessi con il Gruppo Lotus. A tal proposito, Gerard Lopez ha dichiarato:“Stiamo firmando accordi commerciali molto importanti. Uno con Unilever e un altro con Microsoft. Un marchio mai stato fino ad ora in F1″

    Raikkonen pensa già al 2013

    La stagione 2012 è di transizione per il team Lotus e per Kimi Raikkonen. Il progetto E20 sembra nato sotto una buona stella ma ad Enstone tutti puntano a migliorarsi soprattutto in ottica 2013. Tant’è che il pilota finlandese ha già provato il sedile della monoposto che esordirà tra 12 mesi:“Abbiamo fatto alcuni cambiamenti nella posizione di guida per il 2013 e volevamo fare un test prima di approfondire il progetto – ha dichiarato – potrebbe sembrare presto ma è bene fare in anticipo per non bloccare l’intero processo”. La Lotus del 2013 sarà la prima fatta a vera immagine e somiglianza di Kimi Raikkonen dato che l’attuale monoposto era sostanzialmente già pronta quando è arrivato a sorpresa l’ingaggio del campione del mondo 2007.