Luca Badoer: identikit del nuovo pilota Ferrari

Luca Badoer sarà il nuovo pilota Ferrari in sostituzione di Felipe Massa dopo che Michael Schumacher ha dichiarato di non sentirsi ancora in buone condizioni fisiche

da , il

    Da Michael Schumacher a Luca Badoer. Senza paracadute si rischia di farsi male. Dall’uomo dei record ad un buon pilota, un ottimo collaudatore che, causa mezzi mai all’altezza, nei suoi 60 GP disputati non è mai stato in grado di ottenere neanche un punto iridato.

    LUCA BADOER. 38 anni suonati, soltanto due in meno del vecchietto Michael Schumacher, non impediranno a Luca Badoer di sostituire il campione di Kerpen nel Gran Premio d’Europa a Valencia. Talento di belle speranze, Badoer non trova mai la consacrazione in Formula 1 dove debutta nel 1993 e fa vedere la sua ultima apparizione nel 1999, accontentandosi costantemente di vetture da ultima fascia quali Lola, Forti e Minardi. Il confronto con l’uomo record che si appresta a sostituire è letteralmente umiliante: l’unico primato detenuto dal trevigiano è quello del maggior numero di gare disputate senza aver mai concluso a punti (ai suoi tempi era più difficile in quanto si doveva entrare nei primi 6). Le sue doti sono altre. Quelle di collaudatore. Dal 2000 entra stabilmente in Ferrari e contribuisce a scrivere la più lunga striscia di successi che la Formula 1 abbia mai visto. Questa promozione a titolare sa molto di premio alla carriera. Meritatissimo, per carità. Ma Schumi era un’altra cosa.

    PILOTI ITALIANI IN FERRARI. Per Luca Badoer sarà la prima volta al volante di una Ferrari in gara. Sarà anche la prima volta al volante di una monoposto competitiva dato che, come abbiamo visto, nelle sue 60 partecipazioni non ha mai raccolto neanche un punto. Dopo ben 15 anni si rivede un pilota italiano al volante della Rossa di Maranello. L’ultimo era stato Nicola Larini che nel Gran Premio di San Marino del 1994, quello della morte di Ayrton Senna, aveva sostituito l’infortunato Jean Alesi. Per vedere un pilota italiano titolare in Ferrari, invece, si deve tornare indietro al 1992 quando fu chiamato l’attuale commentatore della RAI Ivan Capelli. L’ultimo nostro connazionale vincente, invece, è stato Michele Alboreto a metà anni ’80.

    VIDEO BADOER. La miglior prestazione di Luca Badoer in F1 risale al GP del Nurburgring del 1999 quando portò la Minardi fino in quarta posizione salvo poi doversi ritirare a 4 giri dalla fine. Ecco il video di quella giornata con la disperazione del trevigiano.