Luca Baldisserri è solare: dal deserto esce una Ferrari F2008 fortissima

Luca Baldisserri è solare: dal deserto esce una Ferrari F2008 fortissima

da , il

    Luca Baldisserri è solare: dal deserto esce una Ferrari F2008 fortissima

    Luca Baldisserri è soddisfatto. La Ferrari F2008 si è adattata alla grande ai nuovi regolamenti e i test in Baharain hanno incoraggiato ancor di più la squadra sulla forza della vettura.

    “Tutti sanno che i piloti trovano la vettura più difficile da guidare quest’anno senza gli aiuti elettronici - ha spiegato Baldisserri alla Gazzetta dello Sportma la F2008 ha mostrato di avere un’ottima stabilità e una trazione eccellente che si è manifestata con una lunga serie di giri veloci”. “Abbiamo fatto molte prove e simulazioni e siamo molto soddisfatti del lavoro compiuto. Ovviamente, però, dobbiamo aspettare il confronto diretto con gli avversari perché solo quando saremo tutti in pista insieme potremmo capire meglio la nostra reale forza”.

    Baldisserri non nasconde che la Ferrari punti, oltre che sulla velocità, sull’affidabilità. E, nonostante alcuni inconvenienti di troppo capitati a Felipe Massa, sembra ugualmente soddisfatto;“Abbiamo avuto pochi problemi e questo ci ha consentito di completare il programma con meno giri del previsto. Questo è un fatto molto positivo visto e considerato che vi è un limite di giri annuali che dobbiamo rispettare durante i test”.

    Il responsabile delle attività in pista del Cavallino ritorna poi a parlare dei nuovi regolamenti dicendosi scettico su una loro reale efficacia:“Le spese sono diminuite ma la centralina unica non mi sembra che abbia diminuito le prestazioni in modo considerevole. Si pensi poi alla sicurezza: con 22 piloti in pista e con maggiori difficoltà di guida, sarà più facile commettere errori”.

    La Ferrari sta completando la seconda 3-giorni di test sul circuito di Sakhir in Bahrain. I piloti titolari e i tecnici saranno impegnati fino a lunedì.

    Nonostante gli ottimi risultati, però, nessuno sta fermo a Maranello e per l’inizio della stagione è in programma l’introduzione di un nuovo step aerodinamico capace, secondo le stime, di migliorare le prestazioni di circa mezzo secondo. Gli altri sono avvisati.