Marco Melandri verso le ultime 4 gare

Marco Melandri si appresta a concludere la sua prima e ultima stagione con la Kawasaki, prima di riapprodare in sella alla Honda satellite di Fausto Gresini, a partire dal prossimo campionato

da , il

    Nonostante il Gran premio di San Marino, non sia andato secondo le aspettative, Marco Melandri si proietta con rinnovato vigore ad affrontare le 4 ultime gare di questa entusiasmante stagione Motogp. Per Macio saranno le ultime corse in sella alla Kawasaki, prima di ritornare sulla Honda di Gresini.

    Con l’ottavo posto conquistato sul tracciato di Misano, Marco Melandri, nonostante una Kawasaki imbarazzante, è riuscito a portare al proprio team l’ennesimo bottino di punti e durante questa lunga pausa, antecedente alla gara dell’Estoril, ha voluto commentare le sensazioni provate durante la corsa sulla riviera adriatica: “Misano ha davvero un sapore speciale. Il Mugello è speciale, ma ha caratteristiche diverse. Mugello ha un disegno della pista tra i più belli al mondo, ma forse è strutturato in modo da non sentire così vicino il calore dei tifosi come a Misano. Il tracciato di San Marino, al contrario del Mugello, non ha un disegno molto divertente del circuito, ma il resto è da incorniciare. Sembra che il pubblico ti salga sulla schiena da quanto è vicino in alcuni punti, poi per tutta la settimana ci sono un sacco di eventi: dai concerti, al DediKato, al freestyle motocross e tutto questo mi piace un sacco”.

    Ricordiamo che il Macio della classe regina ha già raggiunto un accordo, per la prossima stagione, con la Honda del team di Fausto Gresini, dove affiancherà e seguirà le evoluzioni del debuttante Marco Simoncelli.

    A questo proposito, il ruolo dell’attuale corridore della Kawa nel team di Gresini, sarà anche quello di accudire ed istruire Super Sic, il quale avrà bisogno dei saggi consigli di un professionista esperto come Melandri, per assorbire l’impatto con i potenti bolidi della Motogp.

    Ma alla fine di questo difficile Motomondiale 2009 mancano ancora 4 appuntamenti e Melandri vorrà sicuramente onorare le sue ultime apparizioni in sella alla deludente Hayate: “abbiamo avuto 3 settimane di pausa visto che il Gp di Ungheria è stato cancellato, poi quasi tutto d’ un fiato andiamo verso le ultime 4 prove del mondiale. Con la mia Kawi faccio un po’ fatica ultimamente, anzi più che altro la concorrenza è cresciuta, i miei distacchi sono gli stessi di inizio anno, ma ai tempi riuscivo a finire 5° o 6°, ora invece lotto per 8°/9°. È vero, a Indy lottavo per il sesto, però sento di essere capace di fare di più”.