Marco Simoncelli: il mondiale arriva a Sepang

Grande prestazione per Marco Simoncelli che con un terzo posto sulla pista di Sepang si aggiudica il mondiale con la sua Gilera e il prossimo anno correra' con il numero uno in carena nell'anno del centenario della casa motociclistica italiana

da , il

    Bastava un podio per essere sicuri del titolo mondiale classe 250 per Marco Simoncelli e cosi’ e’ stato. Un terzo posto che porta al titolo sia il pilota romagnolo che la Gilera, storico marchio tricolore che ha fatto la storia delle competizioni a due ruote.

    Marco Simoncelli e’ raggiante per la sua storica vittoria: “quando mi sono tolto il casco è stato anche peggio che in gara dove avevo già caldissimo! Ho fatto un giro senza casco e mi sembrava di volare. L’aria della Malesia in quel momento non mi è sembrata mai così fresca. Ero l’uomo più felice del mondo”.

    Per quanto riguarda i classici ringraziamenti di fine stagione, il capellone rivierasco non si risparmia: “Ad un certo punto ci credevamo solo io e mio babbo, che da sette anni è con me tutte le domeniche di gara. Ma devo ringraziare anche mia mamma, e anche la mia morosa che ha contribuito a tenermi sempre tranquillo. E poi, il mio capotecnico Aligi Deganello. E il mio preparatore atletico, Carlo Casabianca”.

    Ci sono belle parole anche per il suo grande amico Valentino Rossi: “Vale mi ha aiutato molto, quest’anno: mi ha dato tanti consigli, mi è stato molto vicino. È un grande, come pilota e come persona. Anche De Rosa è un amico, noi tre che abbiamo passato molto tempo insieme per allenarci”.

    Vittoria strameritata per “Supersic”. Un pilota maturato tantissimo in questa ultime stagioni che nel 2009 correra’ meritatamente con il numero uno in carena proprio nell’anno del centenario della sua moto Gilera. Ma con il casco addosso: il giro d’onore fatto senza protezione non e’ piaciuto per niente alla direzione gara che gli ha rifilato 1000 euro di multa.

    Un mondiale vale bene 1000 euro di multa, anche di piu’ probabilmente.