Marco Simoncelli – Nessuna gara in SBK

Marco Simoncelli non correrà in SBK come invece era stato previsto qualche tempo fa

da , il

    Si è infranto il sogno dei tifosi che avevano sperato di vedere il Campione Italiano Marco Simoncelli in sella all’ Aprilia RSV4 al primo appuntamento del Mondiale SBK.

    Non sono bastate le passioni, le scommesse, le aspettative e le aspirazioni di un giovane pilota italiano alle prese con una “prova” nel Mondiale Superbike 2009.

    Marco Simoncelli non correrà nemmeno una delle quattro gare ipotizzate nel Campionato World Superbike 2009, almeno così è stato decretato dai vertici Piaggio che hanno bocciato in modo secco e che non lascia spazio a dubbi l’ avventura dell’ ipertricotico Campione della quarto di litro.

    Marco voleva gareggiare, ma per diversi motivi il Gruppo ha deciso il contrario“. A propnunciare questa frase che suona come un muro alto come una casa davanti alla SBK di Marco Simoncelli è stato Gigi Dall’Igna, Technical Manager della sezione sportiva di Piaggio.

    Tante le difficoltà che il grupppo di Pontedera avrebbe incontrato nella partecipazione di Marco alla prima gara di SBK, prima tra tutte l’ allestimento di una moto e di un team dedicato ad un solo pilota per pochissime gare.

    Una sorta di “wild card” preannunciata che, però, sarebbe costata alla Piaggio un bel pò di soldi e che, visto il periodo di instabilità economica generale, è meglio risparmiare.

    In realtà, i più smaliziati pensano che, in fondo, dopo i buoni risultati di Marco Simoncelli nei test con Aprilia, non sarebbe stato giusto far correre il Sic insieme ai due piloti ufficiali Aprilia Max Biaggi e Shinya Nakano e farlo proprio durante il primo appuntamento SBK 2009.

    Senza considerare il ruolo fondamentale di sponsor, strategie, clienti e fornitori, marchi, brands e quant’altro…

    Correre, di fatto, sta diventando sempre più difficile…