Marco Simoncelli: parata a Brno in onore del Sic

Parata sul circuito di Brno in onore di Simoncelli, pilota italiano 24enne scomparso in un incidente nel Gp di Sepang

da , il

    Motomondiale Gp Phillip Island La gara

    Da quella tragica domenica del 23 ottobre 2011, sono passati quasi sei mesi, quando una terribile carambola in pista portò alla morte del pilota della Honda MotoGP, Marco Simoncelli, in quel momento impegnato nel Gran Premio della Malesia. Nonostante questo, gli attestati di stima nei confronti dello sfortunato centauro romagnolo del team satellite di Fausto Gresini, che oggi corre con una moto nera in segno di lutto, non si sono ancora esauriti e questa volta tocca al popolo delle due ruote di Brno, rendere omaggio a quella che era la speranza ed il futuro del Motocilcismo italiano: Il Super Sic.

    Come aveva già fatto Alvaro Bautista, che oggi guida la moto di Simoncelli, anche il circuito di Brno ha voluto ricordare la figura del giovane centauro, organizzando un tributo per SuperSic nel corso dell weekend appena trascorso, portando in pista la bellezza di 1.349 moto.

    A guidare l’imponente gruppone delle due ruote che ha percorso il tracciato ceco c’erano il pilota di MotoGP, Karel Abraham e quello della categoria della Moto3 Jakub Kornfeil, vogliosi anche loro di mandare ancora un saluto al collega scomparso in circostanze tragiche tra le curve del tracciato malese di Sepang.

    Il pilota ceco Abraham è sorpreso del risultato raggiunto in memoria del compianto Marco: “Penso che il risultato sia sorprendente. Questa è stata una delle prime occasioni per i bikers d’incontrarsi dopo l’inverno. Il circuito di Brno è uno dei migliori luoghi per un evento del genere”.

    Anche il direttore esecutivo del circuito di Brno, Ivana Ulmanová, ha aggiunto qualche parola per salutare l’iniziativa in onore di Simoncelli: “Devo ringraziare tutti. Sono contento che così tante persone siano accorse, anche se il tempo era ben lungi dall’essere perfetto. C’erano anche alcuni partecipanti provenienti dall’estero”.