Maria de Villota, biografia: dagli esordi in F1, all’incidente, fino alla morte [FOTO e VIDEO

Maria de Villota, biografia: dagli esordi in F1, all’incidente, fino alla morte [FOTO e VIDEO
da in Formula 1 2017, Maria De Villota, Video Formula 1
Ultimo aggiornamento:

    maria de villota pre e post incidente

    María de Villota Comba (13 gennaio 1980-11 ottobre 2013) è stata un pilota automobilistico spagnolo, figlia dell’ex pilota di Formula Uno Emilio de Villota. Prima della sua morte la de Villota si stava riprendendo dopo un brutto incidente avvenuto a Duxford dove, nei test aerodinamici in rettilineo con la Marussia, nei box è andata a colpire un tir fermo nel paddock, riportando numerose ferite al volto e rischiando seriamente la vita.

    Gli inizi

    Maria De Villota era nata a Madrid. Ha gareggiato in numerose serie di corse, tra cui il World Touring Car Championship e ADAC Procar Series. Nel mese di agosto del 2009 ha firmato con l’Atlético Madrid per correre nella Superleague Formula open wheel racing series. Rimase con l’Atlético Madrid fino al 2011. Ha anche gareggiato nel 2005 nella 24 ore di di Daytona.

    La Formula 1

    Il 18 agosto 2011 il team Lotus Renault GP ha confermato che Maria de Villota avrebbe debuttato in Formula Uno in alcuni test con la Renault R29 al circuito Paul Ricard, e che c’erano trattative per farla diventare collaudatore per la squadra in futuro. Nel mese di dicembre lei ha ribadito il suo desiderio di lavorare con il team per la stagione futura, aggiungendo che le trattative per il ruolo da terzo pilota erano a buon punto.

    Il 7 marzo 2012 è stato annunciato che Maria aveva firmato con la Marussia F1 Team come collaudatore, con la possibilità di assaggiare la Formula Uno entro l’anno.

    L’incidente a Duxford

    Intorno alle 09:30 del 3 luglio 2012, Maria de Villota è stato coinvolta in un incidente nei test di rettilineo a Duxford con la Marussia, la sua prima volta nella vettura. La sua auto si è scontrata con un camion fermo ai box al termine di un primo ciclo di prove. Testimoni oculari hanno detto che la sua auto viaggiava nel paddock a non più di 50/60 km/h. C’è voluto un’ora per tirarla fuori dalla macchina, e subito è stata trasportata all’ospedale di Addenbrooke a Cambridge, con diverse ferite alla testa, al volto e in pericolo di vita, ma cosciente.

    Il giorno seguente il team principal della Marussa John Booth ha dichiarato che Maria era in condizioni critiche ma stabili e aveva perso l’occhio sinistro. Il 6 luglio, il Centro tecnico della Marussia ha detto che, in seguito ad un’operazione, la sua condizione in relazione alla sua ferita alla testa era migliorata. Le cause dell’incidente non sono mai state chiarite, la Marussia ha dichiarato che la macchina non aveva nessun problema. Dopo un soggiorno di 17 giorni, la de Villota ha lasciato l’ospedale ed è tornata in Spagna.

    Il ritorno ai box

    La ragazza spagnola ha fatto la sua prima apparizione pubblica dopo l’incidente nel mese di ottobre 2012, dando un’intervista esclusiva alla rivista spagnola ¡Hola!, prima di una conferenza stampa. Maria ha rivelato di aver perso i sensi dell’olfatto e del gusto, di soffrire ancora di fortissimi mal di testa, e di dover fare un nuovo intervento chirurgico, ma che voleva, in un futuro, tornare a correre, se le fosse stata concessa una licenza. Intanto si poneva come “paladina” per la sicurezza stradale e nel motorsport.

    La morte

    La mattina dell’11 Ottobre 2013, esattamente ad un anno dalla sua prima apparizione pubblica dopo l’incidente nei test, i media spagnoli hanno riferito che Maria de Villota era stata trovata morta nella sua camera d’albergo di Siviglia. Eurosport ha riferito che la sua famiglia aveva confermato la sua morte.
    Si trovava a Siviglia, per partecipare come relatrice al convegno Que De Siviglia Fundación Lo Verdad Importa, e avrebbe dovuto lanciare la sua autobiografia il 14 ottobre dal titolo: “La vita è un dono”.

    683

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Formula 1 2017Maria De VillotaVideo Formula 1
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI