Mark Webber favorito per il mondiale F1 2009?

Mark Webber vede crescere continuamente il proprio bottino in classifica mondiale e dopo aver agguantato la seconda posizione a scapito del compagno Sebastian Vettel, sembra l'unico in grado di andare a riprendere Jenson Button

da , il

    Mark Webber favorito per il mondiale F1 2009?

    Guai a dimenticare Mark Webber! Con l’attenzione massima su Felipe Massa, si è appena fatto in tempo a celebrare la vittoria di Lewis Hamilton nel Gran Premio d’Ungheria che c’è sfuggito il grande momento del pilota Red Bull. E’ lui il nuovo favorito per il mondiale 2009?

    SEBASTIAN VETTEL. Distratti noi, distratti i nostri lettori. Non a caso, il sondaggio della scorsa settimana è stato tutto per Sebastian Vettel. Uno sue due punterebbe deciso sul tedeschino. Questo, nonostante si sia più volte dimostrato incostante nell’arco della stagione. Desolante il giudizio positivo dato al solo Mark Webber: appena 18%. Un utente su 3, infine, ritiene che la lotta tra i due debba essere ancora aperta e libera poiché entrambi hanno le chance di arrivare a Jenson Button. Se lo riproponessimo oggi, probabilmente, i valori sarebbero leggermente diversi.

    MARK WEBBER. Il pilota Red Bull vincitore al Nurburgring è andato su di costanza. Webber ha capito che è la regolarità l’arma vincente se si lotta per il mondiale con un punteggio da 10-8-6-5-4-3-2-1. Sul suo ruolino si contano solo 2 battute a vuoto contro le 4 di Vettel e 4 podii consecutivi dalla Turchia ad oggi. Ben 17, inoltre, sono i punti recuperati a Jenson Button nelle ultime 3 gare contro i soli 11 mangiati da Sebastian Vettel al pilota della Brawn GP. La media delle ultime 6 gare, poi, è da favola con oltre 7 punti ad uscita contro i 6 e mezzo di Button ed i 5 scarsi di Vettel. Davvero niente male!

    FORMULA 1 2009. Sinceramente fatico poco a vedere Mark Webber come il vero uomo forte del 2009. Jenson Button è troppo vittima dell’involuzione Brawn GP per restare ancora a lungo lassù. I suoi piazzamenti si sono plafonati ben lontano dalla zona podio e, continuando di questo passo (6 punti persi a gara sul rivale), potrebbe alzare bandiera bianca a fine settembre, non appena la Formula 1 lascerà l’Europa. Quanto a Sebastian Vettel, è finito dietro non per caso, bensì facendo troppi errori e facendosi battere dal collega Webber in più di un’occasione. Questi, altri non sono che ulteriori validi motivi per fare i complimenti allo spilungone proveniente dalla Terra dei canguri, credere, fermamente, che sia diventato lui il candidato all’iride del 2009. E convincere anche l’ultimo degli scettici.