Max Biaggi al Confessionale.

intervista a max biaggi che si sente tradito dalla camel

da , il

    baiggi_interwiev

    Non placano le ire Max Biaggi, il grande escluso dalla MotoGP 2006. E se anche quest’anno non è più alle prese con il chattering e le domande bruciapelo di Guido Meda, il romano non è affatto scomparso, anzi…

    Continua a parlare e a cercare di trovare spazi dove far sentire la sua voce, per raccontare la sua storia, per vivere la sua MotoGP dalla panchina, sapendo però di essere solo un “infortunato” pronto a tornare in campo alla prima occasione propizia.

    Chiamato in confessionale, come stesse vivendo il suo personale Grande Fratello, ecco cosa dice il campione romano a proposito della Yamaha, della Camel, degli avversari e anche un pò di sè stesso.

    In un certo senso mi sento tradito dalla Camel. Credo che se avesse tenuto duro fino alla fine, qualcosa sarebbe successo. Loro invece hanno optato per una strada più semplice, considerando i problemi che c’erano nel mio progetto 2006 “.

    Un tradimento che Max fatica a mandar giù, soprattutto perchè la Camel è diventata sponsor ufficiale, guarda caso, del suo eterno rivale, Valentino Rossi.

    Pilota a cui “dedica” una feroce frecciata: “Ora ha provato sulla sua pelle che cosa è il chattering… La nostra rivalità è sempre stato uno stimolo. Mi ha dato la voglia di fare sempre meglio. C’è da dire che quando c’era da giocarsi la vittoria eravamo solo noi due i protagonisti della scena“.

    A rigor di cronaca, io ne aggiungerei anche qualcun altro, ma… va bene così.

    In fondo anche Sete Gibernau afferma senza esitazioni che se la Ducati quest’anno va bene è merito suo…

    Ai posteri….