Max Biaggi annuncia il ritiro, è ufficiale

da , il

    La notizia era nell’aria da qualche giorno, e ora ci sono tutti gli indizi che il ritiro sia giunto. Stamattina Max Biaggi ha twittato quanto segue: «È un Alba molto diversa oggi per me….niente sarà come prima. Forza comunque». Poco fa a Vallelunga il pilota romano ha annunciato il suo addio alle competizioni. Lascia quindi da Campione del Mondo 2012 delle SBK Max Biaggi, dopo una stagione entusiasmante sull’Aprilia.

    Ecco le prime dichiarazioni del centauro italiano: “Lascio da campione. Ho scelto di smettere e non ho smesso come hanno fatto altri per motivi fisici o perché non avevano trovato una moto competitiva – spiega – Ho rinunciato a un contratto con l’Aprilia identico a quello di questo anno, stessa moto e stessi . Credo di aver tolto abbastanza tempo ai miei bimbi e alla mia compagna e credo sia giusto dedicarsi a loro perché il tempo passa e non puoi fermarlo. Non sono come alcuni politici attaccati alla poltrona, è giusto dare spazio ai giovani”.

    E’, per un certo senso, una sorpresa il ritiro di Biaggi. A 41 anni suonati era ancora di gran lunga competitivo, l’Aprilia gli aveva offerto un contratto per un altro anno, e fino ad una settimana fa nessuno si poneva dubbi sul suo proseguimento in Superbike. Invece ha preso strade diverse Max. Lascia quindi con in tasca quattro mondiali vinti in 250, dal 1994 al 1997, e due mondiali vinti in SBK, quello del 2010 e del 2010. All’attivo 29 vittorie in 250, 13 in 500/MotoGP, 21 in Superbike.

    La nuova vita di Biaggi, però, potrebbe non essere poi così lontano dai motori, si parla di un accordo tra il pilota romano e l’Aprilia per continuare la collaborazione sotto forma di consulenza: “Con Aprilia abbiamo un progetto nell’immediato che speriamo di concretizzare”, riferendosi ad un’attività di Tester che potrebbe coinvolgerlo direttamente nello sviluppo delle ART e per un eventuale rientro di Aprilia in MotoGP nei prossimi anni.

    Naturalmente anche l’Aprilia rende omaggio al suo pilota:

    “Aprilia Racing e il Gruppo Piaggio ringraziano Max Biaggi, nel giorno in cui annuncia il ritiro dalle corse, per lo straordinario contributo dato alle attività sportive e all’immagine di Aprilia. Dal primo alloro iridato vinto nel 1994 nella classe 250 sino ai titoli Piloti e Costruttori conquistati quest’anno con Aprilia RSV4 nel mondiale SBK, la storia agonistica di Aprilia è indissolubilmente legata alle imprese di Max, autore di indimenticabili vittorie tricolori e unico pilota italiano ad avere trionfato nella Superbike. Max ha vinto con le moto di Noale cinque dei suoi sei titoli mondiali, e ha conquistato 41 vittorie e 43 podi: è in assoluto il pilota Aprilia più vincente di sempre, oltre che uno dei più grandi protagonisti del motociclismo sportivo a livello mondiale. Il Gruppo Piaggio invia a Max Biaggi i più calorosi auguri di felicità e di successo in tutte le sfide personali e le nuove attività professionali che Max vorrà intraprendere”.