Max Biaggi campione Superbike: parla Eleonora Pedron

Max Biaggi campione del mondo WSBK 2010: ad Imola il pilota romano ha festeggiato la conquista del titolo iridato Superbike e con lui c'era la bella Eleonora Pedron, sua compagna da otto anni che lo ha anche reso padre di una bella bambina

da , il

    Domenica ad Imola il neo-campione del mondo Superbike Max Biaggi ha festeggiato sul palco insieme alla sua fidanzata, Eleonora Pedron, che gli ha portato un mazzo di fiori e lo abbracciato con le lacrime agli occhi: questo titolo iridato è un po’ di entrambi, dato che lei lo ha supportato in questi otto anni difficile, anni durante i quali il mondo del motociclismo sportivo, o almeno quello “che conta”, sembra essersi dimenticato del Corsaro: “Bello festeggiare assieme a lui dopo i momenti difficili. Mi viene da piangere se ripenso a cosa ha passato,” ha dichiarato Eleonora, “E’ stata dura ma ce l’ha fatta grazie alla passione infinita.”

    Max Biaggi campione del mondo WSBK 2010: ad Imola il pilota romano ha festeggiato la conquista del titolo iridato Superbike e con lui c’era la bella Eleonora Pedron, sua compagna da otto anni che lo ha anche reso padre di una bella bambina.

    Sì, ho voluto stare vicino a lui, in un mo­mento che solo chi lo vive può capire,” racconta Eleonora Pedron, “Abbiamo vissuto insieme tanti momenti difficili, compreso l’anno in cui qualcuno ha voluto che restas­se fermo, ed era giusto condividere quella gioia.”

    Eleonora ha sostenuto Biaggi nei momenti difficili (“A Max, in questi anni, ho ripetuto spesso ‘Ricordati chi sei’, perché lui ogni tanto se lo dimen­ticava“) e racconta il lato “casalingo” del Corsaro (“Quando è nel suo mondo, Max ha bisogno di concentrazione totale: normale, visto che svolge un’attività bella ma molto rischiosa…. Ma poi non è uno di quelli che porta il lavoro a casa“).

    In questo weekend si vedeva che non era rilassato, ma vorrei vedere: ha realizza­to un’impresa straordinaria,” conclude Pedron, “La sua colpa nel passato, è il suo miglior pregio: troppo diretto, istintivo, senza maschere. E molti ne hanno approfittato.