Max Biaggi di nuovo in pista: settimana prossima test con l’Aprilia al Mugello

Max Biaggi è pronto a tornare in pista per nuovi test

da , il

    Max Biaggi è pronto a tornare in pista, su una MotoGP o una SBK? Da lunedì il pilota romano sarà impegnato in una serie di test con l’Aprilia al Mugello, come ha confermato lo stesso Biaggi su Twitter. Ancora non è chiaro se Biaggi proverà la ART impegnata in MotoGP, oppure la RSV4 di Melandri e Guintoli in Superbike. Nei prossimi giorni lo scopriremo meglio, intanto rivediamo insieme cosa è accaduto in passato e cosa accadrà settimana prossima.

    Max Biaggi proprio non ce la fa a stare lontano dalle piste: il Corsaro è infatti pronto a rimettere per l’ennesima volta casco e tuta per tornare in sella all’Aprilia in una serie di test che inizieranno lunedì al Mugello. La conferma l’ha data lo stesso Biaggi su Twitter

    E non sarebbe la prima volta dopo la decisione di ritirarsi al termine della stagione 2012 che regalò a Biaggi il secondo titolo iridato in Superbike proprio con l’Aprilia, chiudendo di fatto una carriera fantastica con ben sei titoli mondiali, 4 nella classe 250 del motomondiale e due nelle derivate di serie. Aprilia che è la moto su cui Biaggi aveva vinto anche 3 dei suoi 4 Mondiali in 250 (l’altro con la Honda) e alla quale evidentemente Max è rimasto particolarmente legato.

    Già lo scorso mese di maggio, Biaggi era sceso in pista proprio al Mugello per testare la ART Open che quest’anno sta gareggiando in MotoGP. Ma la voglia di pista di Biaggi, ora brillante spalla tecnica nelle telecronache di Guido Meda su Mediaset, lo aveva portato in pista anche con la Ducati nel 2013, quando la GP13 era stata lasciata “libera” dall’infortunato Ben Spies.

    Ancora non è chiaro se questo test sia stato organizzato dall’Aprilia per far provare a Biaggi ancora una volta la ART Open, oppure la RSV4 che Marco Melandri e Sylvain Guintoli stanno utilizzando quest’anno nel Mondiale Superbike. Fatto sta che il binomio Aprilia-Biaggi torna! E, in un modo o nell’altro, alla casa di Noale gioverà il contributo di uno dei piloti che piùha saputo valorizzare le sue moto negli ultimi 20 anni.