Max Biaggi in Aprilia – Superbike 2009 da urlo

Max Biaggi attende con ansia, fiducia e soddisfazione la prossima stagione Superbike 2009 che vedrà accendere i semafori verdi tra appena una settimana

da , il

    Abbiamo parlato oggi degli ottimi risultati ottenuti dall’ Aprilia e dalla Ducati, di fatto le due grandi protagoniste della stagione Superbike 2009 che sta per iniziare.

    Manca una settimana soltanto dall’ inizio della Superbike 2009, quest’anno attesa più che mai sia per le grandi aziende motociclistiche che debutteranno quest’anno (tra cui un’ attesissima BMW), sia per i molti piloti di talento impegnati in una stagione che si preannuncia ricca di spettacolo e di colpi di scena.

    Dopo i test australiani di Phillip Island che si sono conclusi positivamente per Max Biaggi, il campione romano si è lasciato andare sul suo sito ufficiale, raccontando le ultime impressioni prima di scendere in pista per la prima gara ufficiale della stagione 2009.

    [...]Sono terminati ieri i test SBK sul circuito di Phillip Island. Abbiamo lavorato sodo [...]. Abbiamo portato a termine tutte le prove possibili, testando tutto il materiale a disposizione. – scrive il pilota romano sulle sue pagine digitali – In questo modo sappiamo più precisamente come intervenire. Sicuramente rispetto all?ultimo test di Portiamo abbiamo migliorato e di questo ovviamente ne sono felice. Sono stati bravi i tecnici Aprilia a raddrizzare la situazione in così poco tempo. Ho parlato con l?ingegnere Dall?Igna ( Capo progetto Gruppo Aprilia), sa di cosa abbiamo bisogno sia io che il mio compagno di squadra Nakano. Ho fiducia perché la nostra intesa è ottima e questo ci porterà al più presto buone soddisfazioni. Tutti lavoriamo sodo e non ci risparmiamo di certo

    Fa certamente piacere vedere un Max Biaggi così propositivo e soddisfatto prima dell’ inizio di una stagione che si annuncia combattutissima.

    Sembra che questa forma mentis sia quella più proficua per ottenere risultati più che soddisfacenti e riuscire a superare al meglio eventuali difficoltà.

    E, perchè no, magari la Superbike 2009 potrebbe riservare a Max il gradino più alto…