Max Molsey: Hamilton è un problema per la F1! Assurdo… ma se il pazzo avesse ragione?

Max Molsey: Hamilton è un problema per la F1! E se il pazzo avesse ragione? Hamilton potrebbe annoiare come ha fatto Schumacher

da , il

    Max Molsey: Hamilton è un problema per la F1! E se il pazzo avesse ragione?

    Dopo aver sparato a zero sulla McLaren, forse anche giustamente, ora Max Mosley va oltre. Il Presidente della FIA, parlando alla BBC, spiega che il fenomeno Lewis Hamilton, anziché essere positivo, potrebbe essere dannoso per la Formula 1. A pensarci bene, però, non ha tutti i torti.

    Questo è esattamente il contrario di ciò che pensano non solo Bernie Ecclestone e l’intero Regno Unito, ma anche buona parte degli appassionati di corse.

    Premesso che Lewis Hamilton deve ancora dimostrare molto. Ma, se le più rosee aspettative fossero confermate, avere un gran pilota, un superfenomeno all’inteerno di uno sport, serve solo a far aumentare l’interesse e la popolarità.

    Questo in teoria. In pratica, Mosley espone un problema sul quale faremmo bene a riflettere. Ecco le parole del capo:“Se Lewis si ripeterà a questi livelli anche la prossima stagione avrà certamente un grande effetto, ma sarà negativo per il movimento perché ricomincerà l’effetto-Schumacher quando la gente mi chiedeva di rallentare il pilota tedesco”.

    E proprio così. Mi fa uno strano effetto, ma devo dargli ragione. Quando Schumacher si ritirò, dissi queste cose. Manco a farlo apposta, era esattamente un anno fa. Se Hamilton ripetesse le gesta di Schumacher, saremmo di nuovo nella situazione di prima.

    Saremmo nella situazione in cui c’è solo un grande personaggio che vince e diverte solo chi tifa per lui. Un personaggio che vince per sé stesso ma fa perdere tutti gli altri. Milioni di spettatori, quindi, finiscono per annoiarsi e smettono di seguire la F1.

    Quest’anno è stato fantastico anche perché c’era grande rivalità in pista e di personaggi ce n’erano molti. Esattamente di questo ha bisogno la F1 per piacere alle masse. E la FIA sta perseguendo proprio questo obiettivo. Non a caso ho parlato di spettatori e non di appassionati. Quelli non muoiono mai, nonostante i capi della F1 sembra si impegnino molto per farlo.

    Dicevo, quest’anno ha visto venir fuori almeno 3 grandi personaggi e ne ha fatti individuare altri pronti ad esplodere non appena il mezzo glielo dovesse consentire. Il pericolo che Hamilton faccia lo Schumacher, insomma, sembra solo teorico. Probabilmente, con questa generazione di fenomeni, anche il Kaiser avrebbe dovuto faticare.