Max Mosley: Montezemolo bugiardo

La FIA di Max Mosley accusa la FOTA di Montezemolo di aver detto il falso quando ha annunciato che non sapeva di essere stata privata del diritto di voto nella riunione tenutasi al Nurburgring

da , il

    regole f1 2010

    Max Mosley e Luca di Montezemolo. Dai fatti alle parole. Stavolta. Dopo che i team della FOTA hanno lasciato la riunione della FIA con il delegato tecnico Charlie Whiting, riprendono le schermaglie verbali tra i due Presidenti.

    MAX MOSLEY. La Federazione Internazionale dell’Automobile replica alla fuga della FOTA dalla riunione così:“Mosley ha scritto due lettere a Montezemolo per ricordargli che per le modifiche era necessaria l’approvazione unanime dei cinque team – spiega una nota diramata dalla FIA col tentativo di chiarire i contorni della vicenda - Dire che la Fota è stata messa a conoscenza di questo solo durante la riunione di mercoledì è completamente falso. Tuttavia - prosegue il comunicato della Federazione - le cinque squadre iscritte sono state in grado di confermare le modifiche accordate dal Consiglio Mondiale di Parigi il 24 giugno”. Tra le regole approvate, c’è l’innalzamento del peso minimo delle vetture a 620Kg. A creare scompiglio, invece, era stato l’apprendere, da parte degli 8 team FOTA, che non era stato riservato loro diritto di voto.

    ASSOCIAZIONE TEAM F1. “La Fota non ha più voglia e intenzione di parlare di Mosley”, è stato il secco commento dei team che hanno dato incarico ad un loro portavoce di chiudere nel modo più sintetico possibile la vicenda. Nient’altro al momento trapela. Al di fuori, delle squadre coinvolte, però, sono in molti a criticare il comportamento di Max Mosley e Bernie Ecclestone. I più accaniti in tal senso sono i giornali britannici che non dimenticano gli “equivoci” antisemiti nei quali sono caduti il gatto e la volpe e proseguono la loro politica denigratoria:‘Per la fortuna della Formula 1 e ancora di più per la salute e la felicità della nazione, speriamo che questi uomini terribili si ritirino dalla vita pubblica” scrive il Daily Mail.