Max Mosley: verso il giorno del giudizio

si avvicina la votazione per la conferma o meno del presidente della fgia max mosley dopo lo scandalo del video con orgia a sfondo sadomaso nel quale è stato coinvolto

da , il

    Max Mosley: verso il giorno del giudizio

    Tra poco più di 24 ore sapremo il futuro del Presidente della FIA. Gli ultimi rumors sembrano remare in direzione nettamente contraria a Max Mosley e a tenere banco sono soprattutto le voci del suo possibile successore.

    La mossa decisiva che avrebbe fatto crollare il castello di carte sul quale reggeva la difesa di Mosley è stata il dietrofront di Bernie Ecclestone. Partner, socio e amico, lo zio Bernie ha tradito ogni previsione schierandosi nettamente in contrasto con Max lasciandolo, di fatto, in pessime acque.

    Alla vigilia della votazione, il patron della F1 ha pubblicamente dichiarato:“Gli ho consigliato di mollare ma non mi ha dato retta. Parlando però con i principali responsabili è emersa chiaramente la volontà di non confermarlo. Piuttosto che mandarlo via forzatamente, sarebbe meglio se Max capisse la situazione e decidesse di andarsene spontaneamente. Vedremo cosa succederà domani. Mi auguro che ci ripensi e non voglia ostinarsi nel suo comportamento perché non ne trarrebbe beneficio né la sua persona, né il mondo dell’automobilismo”

    Ai soliti nomi, compresi quelli di eventuali traghettatori e del superfavorito Jean Todt, si sono aggiunti nelle ultime ore anche gli ex piloti Alain Prost e Gerhard Berger. Il francese sembrerebbe però orientato ad offrire solo delle consulenze tecniche mentre l’austriaco diventerebbe un papabile candidato solo nel caso in cui la Toro Rosso fosse venduta in tempi brevi.estrstto