McLaren: ancora più veloci!

Nonostante il dominio nel gran premio della Cina, grazie alla fantastica doppietta di Jenson Button e Lewis Hamilton, la McLaren non è ancora soddisfatta

da , il

    button e hamilton shanghai

    La McLaren domina in Cina e Jenson Button si porta al comando della classifica piloti, ma la squadra tiene i piedi per terra. Nonostante la fantastica doppietta ottenuta sul circuito di Shanghai, nel quarto appuntamento del Mondiale 2010 di F1, il team principal Martin Whitmarsh, ritiene che il team debba spingere ancora di più per poter migliorare la vettura e mantenere così il vantaggio accumulato. Il team di Woking è al momento leader anche nei costruttori, con 19 punti di vantaggio sulla Ferrari, seguita dalla Red Bull. Ed è proprio la squadra austriaca a preoccupare maggiormente i britannici.

    ATTENTI ALLA RED BULL. Anche se a Shanghai, Vettel e Webber, partiti dalla prima fila, hanno chiuso al sesto e all’ottavo posto, la Red Bull rimane una delle rivali più temibili, specialmente nelle qualifiche, dal momento che il team di Milton Keynes finora ha centrato tutte le pole position. “Dobbiamo essere più veloci” ha commentato Whitmarsh a fine weekend, “e sviluppare la MP4-25 più in fretta dei nostri rivali. Penso che a Barcellona la sfida si farà molto più accesa, dal momento che i team hanno in programma diversi aggiornamenti sulle vetture, per questo dobbiamo lavorare sodo per arrivare in Spagna con una marcia in più rispetto agli altri”. Nessuna pausa dunque per la McLaren, che si rimbocca ulteriormente le maniche per riuscire ad acciuffare la Red Bull su tutti i fronti. “Penso che in gara siamo molto vicini a loro, ma in qualifica ci troviamo ancora dietro”. Secondo Whitmarsh, ora che il team si è portato in vantaggio in entrambe le classifiche, è necessario concentrarsi sull’affidabilità, dal momento che questo non è per niente un aspetto scontato (e la Red Bull ne è testimone). Tenendo ben presenti questi elementi, e concentrandosi al massimo sullo sviluppo, il boss della McLaren è convinto che la squadra avrà così tutte le carte in regola per aggiudicarsi tutti e due i titoli iridati.

    JENSON BUTTON. Ma Whitmarsh ha lasciato spazio anche all’entusiasmo, complimentandosi con il team e i due piloti ufficiali per l’ottimo lavoro fatto finora e per il gran numero di punti messi a segno in solo 4 gare. “Il fatto che siamo leader in classifica anche se non possediamo ancora la vettura più veloce, è una dimostrazione di quanto Lewis, Jenson e tutti i nostri uomini siano in gamba”. In merito a Jenson Button, campione in carica e neo arrivato alla McLaren, Whitmarsh non si è detto per nulla stupito dal promettente inizio di stagione del pilota britannico. “Non è una sorpresa. Jenson ha fatto un ottimo lavoro con il team e ritengo che sia un campione del mondo maturo e con molta esperienza. Nella sua carriera ha avuto momenti duri e ha imparato molto. Sono contento di come si sia inserito all’interno della nostra squadra e del suo rapporto con Lewis. Inoltre, vedere come si comporta in pista è fantastico. Due vittorie su quattro! Nessuno può dire che non se le sia meritate”.

    Foto: motorsport.com