McLaren F1: a Hockenheim ci riprova con gli aggiornamenti

La McLaren ci riprova a Hockenheim

da , il

    Passato il gran premio di Gran Bretagna, la McLaren è pronta a portare di nuovo in pista gli aggiornamenti accantonati dopo le prove libere a Silverstone: diffusore soffiato e scarichi bassi, non avevano infatti portato i risultati sperati e a Woking hanno così preferito lasciarli da parte per rispolverarli nella prossima tappa a Hockenheim. Il tanto atteso pacchetto aerodinamico che nel gran premio di casa avrebbe dovuto portare gli inglesi davanti alla Red Bull, ha quindi deluso le aspettative, nonostante la McLaren sia poi riuscita a chiudere ancora in testa in entrambi i campionati, e ora il team è pronto a nuovi test nel weekend tedesco.

    MCLAREN F1. McLaren dunque ancora poco convinto del famoso diffusore adottato ormai dalla maggior parte degli altri team. Dopo i test di Silverstone durante le libere del venerdì e del sabato mattina, i britannici avevano infatti deciso di tornare al set up originale per le qualifiche e la gara, dal momento che i nuovi componenti aggiuntivi non avevano lavorato a dovere. Sembra infatti che sia il diffusore che i nuovi scarichi bassi rappresentino un’aera della monoposto difficile da modellare e in cui gran parte dei team riscontrano problemi, specialmente per l’impossibilità di testare gli aggiornamenti nel corso della stagione, come previsto dal nuovo regolamento. Appena conclusosi il gran premio di Gran Bretagna, gli uomini della McLaren si sono subito rimessi al lavoro presso il Technology Centre per testare il nuovo equipaggiamento e svilupparlo nella galleria del vento, per essere sicuri che nei prossimi test arrivino finalmente i frutti sperati.

    LEWIS HAMILTON. Chi nel frattempo non vede l’ora di scendere in pista a Hockenheim è Lewis Hamilton, al momento leader in classifica. Il britannico della McLaren però, così come già anticipato dal boss Martin Whitmarsh, sa bene che non bisogna sottovalutare i rivali e rimane sull’attenti in merito ai progressi messi a punto dagli avversari. Nelle ultime gare infatti, diversi top team hanno mostrato di aver migliorato costantemente la propria performance nonostante non siano comunque riusciti a portare a casa un punteggio altrettanto valido e promettente. L’iridato 2008 ha poi parlato del circuito nel cuore della Foresta Nera che presenta diverse curve lente e in cui sarà necessaria una buona trazione da parte della vettura:Hockenheim sarà un altro di quei circuiti a noi familiari”, ha dichiarato Hamilton. “La MP4-25 dovrebbe essere abbastanza competitiva sul tracciato tedesco e ben bilanciata. Sarà interessante vedere cosa accadrà il prossimo weekend, perché il campionato potrebbe assumere una nuova piega in modo particolare se nuovi team all’orizzonte cominceranno a combattere per la vittoria in questa seconda parte della stagione”.

    JENSON BUTTON. Diverse preoccupazioni invece per l’altro britannico della McLaren e campione del mondo in carica. Jenson Button è concentrato sulle prossime qualifiche, dal momento che, dopo lo sprint a inizio stagione, ha lasciato campo libero al compagno di squadra Hamilton e nelle qualifiche di tutte le ultime sei gare non è mai riuscito a stargli davanti. “Dopo i pessimi piazzamenti sulla griglia di partenza a Valencia e a Silverstone, il mio obiettivo per il prossimo weekend è semplificarmi la vita già il sabato pomeriggio, in modo che la domenica possa pensare solo a massimizzare la mia performance invece che preoccuparmi a risalire la china”, ha dichiarato Button, che in vista del gran premio di Germania si augura di avere un riscontro positivo nei test dei nuovi aggiornamenti, sperando che questa volta sia possibile portarli in pista anche in gara.