McLaren F1: la MP4-24 vuol crescere

La McLaren Mercedes non vuol mollare ancora il suo impegno nella stagione 2009 di Formula 1

da , il

    La relazione tra McLaren e Mercedes, lunga ormai 15 anni, fa sì che il Gran Premio di Germania sia considerato a tutti gli effetti una gara di casa per il team inlgese. Per questo, la MP4-24 presente qualche ulteriore sviluppo. Uno degli ultimi tentativi di ritrovare competitività prima di puntare al 2010.

    LEWIS HAMILTON. L’ultima volta che ha corso al Nurburgring è stata anche la prima. Era il 2007 quando fece un bel botto nelle qualifiche e finì nella sabbia in gara per poi essere ripescato dalla gru e costringere i commissari della FIA a riscrivere le regole per quel genere di situazione. A scanso di equivoci, ricordiamo che in quell’occasione Hamilton tornò a casa con zero punti. Nonostante ciò, al campione del mondo piace la pista:“E’ un circuito fantastico pur se un po’ vecchio. E’ veloce ed ha un paio di punti buoni per il sorpasso” dichiara il pilota che non vede l’ora di scendere in pista per provare le novità della sua McLaren.

    MCLAREN MP4-24. “Il GP di Germania è la nostra seconda gara di casa – spiega Martin Whitmarshanche se non possiamo aspettarci un’altra vittoria come successo nelle passate due edizioni ci stiamo impegnando a fondo per portare la MP4-24 in una miglior posizione”. Obiettivo del team è di ritrovare competitività per togliersi qualche soddisfazione nella seconda parte della stagione. “Probabilmente abbiamo perso troppo tempo a fare analisi. Dobbiamo essere più pragmatici – ha proseguito il team principal di Woking - Cos’è questo? Non so come funziona ma gli altri ce l’hanno per cui mettiamolo anche noi! Questo è un vecchio sistema che dovremmo in parte riscoprire”. Da un team come la McLaren sarebbe lecito aspettarsi un approccio diverso, ma se sono arrivati a questa conclusione è perché le hanno provate un po’ tutte collezionando solo brutte figure. Per il Nurburgring saranno portate novità alle ali anteriori e ad altre componenti del fronte vettura che si ritiene sia la parte più problematica del progetto. Dall’Ungheria in poi, invece, arriveranno modifiche anche al posteriore.