McLaren F1: ora puntiamo alle qualifiche

McLaren F1: ora puntiamo alle qualifiche

Dopo la doppietta messa a segno sul circuito di Istanbul nel gran premio di Turchia, la McLaren ora punta alle qualifiche

da in Formula 1 2017, McLaren F1, Primo Piano, Team F1 2017
Ultimo aggiornamento:

    lewis hamilton motorhome

    Manca poco all’ottava tappa del mondiale 2010 di F1, in programma domenica 13 giugno a Montreal, in Canada. Dopo l’ultimo appuntamento in Turchia, team e piloti sono sempre più ansiosi di scendere in pista e darsi battaglia per il titolo iridato, specialmente ora che la stagione è entrata nel vivo e che risulta cruciale acquisire il maggior vantaggio possibile sui propri rivali. Benché fin dalle prime gare si siano alternati diversi vincitori sul podio, la stagione 2010 finora ha avuto come protagonista la Red Bull, regina indiscussa della pole position e, accantonati i problemi di affidabilità, missile imprendibile anche negli ultimi appuntamenti.

    MCLAREN F1. Ma sebbene i team dati per favoriti in questa stagione continuino a turno ad occupare le prime file, dopo il gran premio di Istanbul è chiaro come la supremazia della Red Bull sia stata intaccata non solo dai dissidi interni al team austriaco, ma anche dall’avvicinarsi della McLaren, che ha inserito la marcia giusta per ridurre in modo consistente il gap nei confronti dei colleghi di Milton Keynes. Grazie alla doppietta conquistata in Turchia, il team di Woking si è infatti portato al comando nei costruttori, mentre Hamilton e Button si avvicinano sempre più minacciosi a Mark Webber, che mantiene a fatica la vetta nella classifica piloti. E ora che la McLaren ha dimostrato di poter rimanere attaccata alle Red Bull in pista, il prossimo passo sarà quello di conquistare la prima fila fin dalle qualifiche.

    TIM GOSS. Se la Red Bull in gara non è esente da errori, in qualifica non ha infatti mai sbagliato un colpo, per questo i suoi rivali sanno bene che il vantaggio sul team più energico del Circus va conquistato ben prima che il semaforo diventi verde.

    Tim Goss, capo degli ingegneri alla McLaren, ritiene che grazie ai progressi messi a punto dal team a partire dalla Malesia, le possibilità di eguagliare il passo della Red Bull anche in qualifica siano sempre di più. “Finalmente abbiamo trovato il passo ideale e stiamo lavorando duramente per ridurre il gap che ci separa dalla velocissima RB6, ha dichiarato Goss. “La velocità della Red Bull a inizio stagione ci aveva colto di sorpresa, e fino ad ora non eravamo molto soddisfatti per quanto riguarda le nostre performance in qualifica, ma in Turchia abbiamo fatto vedere di che cosa siamo capaci: eravamo appena un decimo più lenti di Webber e siamo riusciti a piazzarci in mezzo a lui e a Vettel: il nostro passo è stato eccellente e Lewis è riuscito ad essere il più veloce più volte durante la gara”.

    LEWIS HAMILTON. E l’iridato 2008, che a Istanbul ha messo a segno la sua prima vittoria stagionale, è convinto che la McLaren d’ora in avanti porterà a casa altri successi preziosi. “Ho lavorato sodo per ottenere questa vittoria, che è stata una grande conquista per tutta la squadra”, ha fatto sapere Hamilton dalle pagine del suo sito ufficiale. “Sapevo che avrei potuto sfidare le Red Bull e so che in Canada saremo nuovamente competitivi: è il nostro momento!”.

    Foto: gpupdate.net

    622

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Formula 1 2017McLaren F1Primo PianoTeam F1 2017
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI