McLaren F1, resurrezione scontata

Secondo il sondaggio tra i lettori di Derapate, la McLaren ha ancora la possibilità di diventare protagonista del mondiale 2009 di Formula 1

da , il

    McLaren F1 2009

    La McLaren Mercedes risorgerà. Ammesse le difficoltà, secondo il nostro sondaggio della settimana, i lettori di Derapate – probabilmente influenzati dalla rassicuranti parole dette da Ron Dennis nei giorni scorsi – pensano che la scuderia di Woking riuscirà a raddrizzare le cose e sarà uno dei team protagonisti della stagione 2009.

    OPZIONI. Per cercare di inquadrare le impressioni dei lettori sulla vicenda, abbiamo indicato 4 opzioni, rappresentative dei diversi stati d’animo che circondano il problema.

    • Pretattica. La McLaren MP4-24 non ha nessun problema. Il ritardo accumulato è un fantastico modo per nascondersi e lasciare poi tutti di sasso a Melbourne. Il continuo ricorso all’ala del 2008 è stato un furbo stratagemma per fare preziose comparazione e non denota alcun particolare problema. Le uscite di pista di Hamilton nel tentativo di trovare il limite, solo episodi sfortunati. Le dichiarazioni pessimistiche di Norbert Haug, infine, solo un modo per confondere le acque. Possibile? Non direi. Infatti, ad oggi, non c’è praticamente rimasto più nessuno, neanche tra i tifosi più ottimisti, che riesce a crederci fino in fondo.
    • Resurrezione. Problemi ammessi e individuati. L’esperienza e le risorse in mano agli uomini di Woking possono in qualunque momento ribaltare un progetto così così in uno vincente. Ricordate il salto di qualità fatto nel 2007 dopo le prime gare? Con il talento di uno come Lewis Hamilton, poi, si può sempre sperare di metterci una pezza. Guai, quindi, a vendere la pelle dell’orso prima di averlo ucciso.
    • Mezza classifica. Nessuno può discutere la bravura degli ingegneri McLaren e le capacità di Lewis Hamilton. Con l’impossibilità di effettuare test durante la stagione, però, è ardua risalire la china avendo tra le mani un progetto chiaramente problematico. Purtroppo per gli anglotedeschi il 2009 sarà un anno di vacche magre dove, nel migliore dei casi, si potranno togliere qualche soddisfazione sfruttando le debacle altrui.
    • Fine schieramento. Non c’è niente da fare. La McLaren è spacciata. Il 2009 sarà un anno umiliante per il team che porta sul musetto il numero 1. Andrà peggio della ripescata in extremis Brawn GP a cui fornisce i motori e dovrà lottare a fine schieramento con Force India o Toro Rosso. A nulla varrà neanche il talento di Lewis Hamilton che, quando è in piena bagarre, tende spesso a commettere errori di imprecisione e finisce con il vanificare le sue grandi potenzialità.

    RISULTATI. Il 77% dei nostri lettori non crede nella pretattica. Se ci limitassimo agli ultimi giorni di test, il dato sarebbe ancor più elevato. Tra chi pensa che la McLaren abbia delle difficoltà, però, vince il partito dei fiduciosi. Per 1 lettore su 3, infatti, la scuderia anglotedesca riuscirà anche stavolta a farsi trovare nelle prime file al via della stagione. Un 27% è meno ottimista e crede che il team di Woking dovrà affrontare un campionato in tono minore. Solo il 18%, infine, pensa addirittura che questa possa rivelarsi una delle peggiori annate della gloriosa storia delle frecce d’argento.