McLaren F1: rincorsa possibile

L'ex boss McLaren Ron Dennis interviene nel dibattito sulle scarse prestazioni registrate nei test da parte della MP4-24 per spiegare che ci sono stati alcuni ritardi nel programma di sviluppo ma che regna ancora l'ottimismo sulle possibilità di vincere il titolo mondiale

da , il

    McLaren sempre più protagonista, in negativo, dei test di Barcellona. E, mentre le immagini di Lewis Hamilton finito fuori pista fanno il giro del mondo assieme all’impietosa classifica dei tempi che lo vede all’ultimo posto, Ron Dennis scende in campo per dare un segnale chiaro all’opinione pubblica:“La McLaren lotterà per il titolo”.

    RON DENNIS. A poco meno di due settimane dal suo ufficiale addio al timone del team Vodafone McLaren Mercedes, Ron Dennis sente il bisogno di intervenire nel dibattito sulle prestazioni della McLaren per ristabilire un po’ di fiducia attorno alla squadra capace di portare solo pochi mesi fa Lewis Hamilton sul tetto del mondo. “Non puntiamo ad essere i primi in ogni singolo test. I collaudi servono per prendere confidenza con la monoposto e per migliorare – ha dichiarato Dennis alla Bbc – L’obiettivo è andare in Australia e essere competitivi lì”.

    IGNORARE GLI ALTRI. Secondo il patron McLaren, il suo team dovrebbe ignorare ciò che fanno le altre scuderie in questo momento e concentrarsi solo sul suo programma di lavoro che, col senno di poi, evidenzia qualche pecca:“Abbiamo perso un po’ di tempo, la nostra strategia prevedeva di produrre all’ultimo momento il pacchetto aerodinamico da utilizzare nel Gp d’Australia”. Questo incidente di percorso, sempre secondo Dennis, non impedirà alla McLaren di farsi trovare in splendida forma a Melbourne anche in virtù del fatto che, a differenza della Ferrari che concluderà i lavori oggi, la MP4-24 beneficerà di un’altra settimana di test a Jerez per recuperare definitivamente (almeno così sperano) il terreno perduto.

    OBIETTIVO MONDIALE. Alla luce di queste considerazioni, Dennis ostenta ottimismo e rispedisce al mittente ogni prematura sentenza:“Quando andremo in Australia potremo verificare le prestazioni di tutti. Ci aspettiamo che la nostra monoposto vada più veloce gara dopo gara. E ci aspettiamo di tenere un ritmo utile per vincere il Mondiale”.

    VIDEO SOSPETTO. Sebbene le parole di Dennis mandino un messaggio chiaro, il partito degli scettici resta corposo. A dar loro manforte, c’è un video che qui riportiamo nel quale si vede una simulazione di partenza a 2 tra Raikkonen e Kovalainen con il ferrarista che supera in scioltezza il connazionale nonostante scattasse qualche posizione più dietro. Secondo alcuni, questa altro non sarebbe che la prova delle difficoltà di aderenza al posteriore che affliggono il progetto MP4-24.

    Foto: www.gpupdate.net; www.f1today.nl