McLaren MP4-25: monoposto rivoluzionaria!

Presentata a Londra la nuova McLaren MP4-25 e a svelare la monoposto sono stati proprio i due piloti, Lewis Hamilton e Jenson Button, campione del mondo in carica

da , il

    Presentata a Londra la nuova McLaren MP4-25: auto rivoluzionaria da un lato e obiettivi tradizionali (la parola d’ordine per il Mondiale 2010 di Formula 1 sarà “vittoria”, of course) dall’altro.

    La nuova monoposto propone infatti soluzioni molto più che originali, come quella del cofano motore collegato all’alettone posteriore, che hanno lasciato a bocca aperta coloro che hanno partecipato alla presentazione.

    La McLaren raccoglie dunque la sfida della Ferrari e presenta una vettura degna di un team composto da “back to back champions“!

    Obiettivo chiaro: vogliamo vincere.

    La nuova McLaren MP4-25 è stata presentata a Londra con queste parole, ma ben pochi vi avranno prestato attenzione dato che gli occhi di tutti erano calamitati dalla vettura che, una volta scoperta, ha suscitato sorpresa e ammirazione nei presenti.

    E a svelare la monoposto sono stati proprio i due piloti, Lewis Hamilton e Jenson Button, campione del mondo in carica.

    Sono molto orgoglioso di stare qui e portare il numero 1 sulla mia auto,” ha dichiarato Button, “E’ un grande team e in McLaren mi sento già a casa.”

    Ho visto quanta attenzione e quanti sforzi abbiano messo i tecnici nel creare questa vettura,” ha commentato Hamilton, vincitore del mondiale F1 2008, “Di sicuro spingeremo come dei pazzi per portare a casa prestazioni e risultati.

    Una conferenza stampa scoppiettante, dove la McLaren ha precisato più volte che il suo team è composto dagli ultimi due campioni del mondo e che anche quest’anno non si può pensare ad altro che al titolo iridato.

    La McLaren ha saputo rispondere nel migliore dei modi ai rivali della Ferrari. Adesso bisogna capire se la MP4-25 – nata da una inedita collaborazione tra il design aerodinamico e la meccanica – oltre che bella sarà anche veloce e competitiva… E per scoprirlo basterà aspettare i test di lunedì a Valencia.