McLaren: pronti per la sfida australiana

Dopo le polemiche attorno alla presunta irregolarità dell'alettone di McLaren, giudicato regolare dalla FIA prima del via nella gara di apertura in Bahrain, il tema di Woking fa sapere che in vista del secondo appuntamento della stagione a Melbourne, apporterà solamente alcune piccole modifiche alla monoposto

da , il

    La McLaren ancora sotto i riflettori. Il team di Woking si era presentato al primo appuntamento della stagione con l’incognita della regolarità della nuova monoposto, la MP4-25. Dopo i test invernali infatti, alcuni team, Ferrari e Red Bull in testa, avevano chiesto chiarimenti alla FIA per fare luce sulla presunta irregolarità dell’alettone della scuderia britannica. I controlli alla vigilia della prima gara avevano poi sancito la conformità del design della monoposto al regolamento, permettendo così alla McLaren di scendere in pista senza apportare nessuna modifica.

    GP BAHRAIN. Le prestazioni di Button e Hamilton nella prima gara del Mondiale 2010 di F1 non sono state particolarmente esaltanti e, forse anche per questo, la polemica sembrava essersi risolta, anche se secondo Red Bull, Mercedes e Renault, il progetto della McLaren più che regolare è risultato essere molto astuto, e sotto certi aspetti continua a non convincere. Ora, in vista della prossima gara, in programma a Melbourne domenica 28 marzo, la McLaren fa sapere che apporterà solamente dei piccoli aggiornamenti alla monoposto, nonostante circolino voci secondo cui la squadra inglese dovrebbe modificare il doppio diffusore.

    MP4-25. La McLaren infatti, sembrerebbe essere uno dei 4 team colti in flagrante dalla FIA che, dopo le critiche mosse dagli altri team, ha intimato di riportare a dimensioni normali il buco del doppio diffusore utilizzato per la “pistola” che accende il motore. Dal canto suo, la McLaren non ha né confermato né negato il fatto che la decisione della FIA possa in qualche modo avere un impatto sul design della loro vettura. Martin Whitmarsh, team boss di McLaren, fa sapere che in vista del prossimo weekend di gara verranno apportati solamente dei piccoli cambiamenti. “Con solo 2 settimane di pausa tra il primo e il secondo appuntamento della stagione, non c’è stato il tempo sufficiente per apportare delle modifiche rilevanti alla monoposto” ha dichiarato. “Ma abbiamo comunque in serbo alcuni componenti aggiuntivi da montare sulla MP4-25 in vista della gara di Melbourne”.

    MARTIN WHITMARSH. A Sakhir le monoposto di Hamilton e Button si sono piazzate rispettivamente al terzo e settimo posto e, nonostante la mancanza del passo necessario per competere con le Ferrari, autrici della prima doppietta della stagione, o con la Red Bull di Sebastian Vettel, leader indiscusso della gara fino a quando non ha perso improvvisamente potenza, Whitmarsh si è detto molto soddisfatto dalla perfomance del proprio team. “Abbiamo avuto modo di fare il punto della situazione e ritengo che il nostro debutto in Bahrain sia stato tutto sommato positivo. Nella seconda metà della gara, siamo stati i più veloci per gran parte del tempo, e sono sicuro che ora abbiamo bene in mente come lavorare sulla macchina in vista dell’Australia. Sappiamo bene quanto forti sono i nostri avversari, e ci aspettiamo una grande sfida a Melbourne: sono sicuro che lo spettacolo sarà grandioso!”