McLaren senza pace: perde contro la Renault e dovrà subire altri accertamenti sulla MP4-23

McLaren senza pace: perde contro la Renault e dovrà subire altri accertamenti sulla MP4-23

McLaren senza pace: perde contro la Renault e deve ancora subire altri accertamenti

da in Fia, Formula 1 2017, Max Mosley, McLaren F1, spy-story-f1
Ultimo aggiornamento:

    McLaren senza pace: perde contro la Renault e deve ancora subire altri accertamenti

    D’accordo che l’hanno fatta grossa. Ma forse qui si finisce nell’accanimento. La data da cerchiare nel calendario è quella del 14 febbraio 2008. Solo per il prossimo San Valentino sapremo se la McLaren MP4-23 è perfettamente regolare o se ci saranno altre penalizzazioni.

    Nel giorno in cui il Consiglio Mondiale doveva pronunciarsi sulla vicenda di spionaggio tra McLaren e Renault dove il team di Woking si presentava come parte lesa, era previsto anche che si mettesse fine alla spy story per eccellenza.

    Il 6 dicembre è stato un giorno nero Per Ron Dennis e soci. Tutto è andato in direzione opposta a quanto sperato.

    La Renault non viene punita ed, anzi, la FIA sottolinea che è proprio grazie al comportamento tenuto da Flavio Briatore che si sono risparimati delle sanzioni.

    “Se anche la McLaren avesse avuto un comportamento più onesto, anziché prima negare e poi dire altre bugie - ha spiegato Max Mosley – la pena sarebbe potuta essere più lieve”.

    Come se non bastasse, il 6 dicembre doveva essere messa la parola fine sulla vicenda Stepney-Coughlan e gli esperi della Federazione dovevano pronunciarsi sull’assenza di informazioni Ferrari nel progetto della MP4-23. Dopo un’attenta analisi, però, è stato deciso di dare altro tempo alla McLaren per correggere alcuni elementi non ancora chiari:“Volevamo chiudere oggi questo triste capitolo – ha ammesso Mosley – ma è necessaria un’altra udienza. Non aggiungo altro ma mi limito a far notare che se facciamo intervenire 26 persone da tutto il mondo ci sono dietro delle buone ragioni. La McLare sa già attorno a quali aspetti ruotano i nostri dubbi e ora avranno il tempo per reagire e darci delle risposte. Il nostro rapporto è stato messo a disposizione di tutte le altre squadre di F1 dalle quali ci aspettiamo commenti e opinioni”.

    339

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FiaFormula 1 2017Max MosleyMcLaren F1spy-story-f1
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI