Mercato motori ad una svolta?

Non c’è solo il mercato piloti a tenere alto l’interesse per il 2007

da , il

    Williams Cosworth

    Non c’è solo il mercato piloti a tenere alto l’interesse per il 2007. Anche quello dei motori sta entrando nel vivo e vede tra i protagonisti Williams, Ferrari, Red Bull, Toro Rosso, Honda, Toyota e Cosworth.

    Tutto ha inizio con la Williams. Già da tempo alla ricerca di un’alternativa, pare orientata definitivamente a chiuedere il rapporto con la Cosworth dopo l’ennesima rottura subita a Monaco. I contatti con la Toyota sono avanzati, ma all’ultimo sta prendendo piede anche l’ipotesi Honda (si riproporrebbe così uno storico e beneaugurante binomio degli anni ’80).

    Preso per certo il divorzio con il team di Grove, la Cosworth resterebbe a corto di risorse. Per questo al patron Red Bull, Mateschitz, sarebbe balenata in testa l’idea di rilevare la factory e costruirsi in casa in motori per il prossimo anno.

    Cosa succederebbe però all’accordo con la Ferrari, già stipulato anche per il 2007?

    La risposta suggestiva che viene data in questi giorni è che i V8 di Maranello potrebbero essere girati alla Toro Rosso: in questo modo si avrebbe non solo un team con sede italiana e motore italiano, ma cadrebbero tutte le polemiche attorno ai V10 depotenziati in dotazione alla scuderia di Faenza.

    Resta da capire quanto sarebbe saggio per la Red Bull rinunciare agli eccellenti propulsori Ferrari. Ma se nel breve periodo sembra una scelta azzardata, potrebbe essere premiante in un ottica futura. La stessa ottica per la quale Mateschitz sta lavorando e verso la quale spera di togliersi grosse soddisfazioni.